Rio delle Amazzoni: affluenti, animali e le informazioni per un viaggio selvaggio

Il Rio delle Amazzoni è un fiume lungo ben 7 mila chilometri e dai molti affluenti, che attraversa 8 Paesi dell'America Meridionale e che è completamente immerso nel più grande polmone verde del mondo, ovvero la Foresta Amazzonica. Questa zona del mondo ospita migliaia di specie animali e di piante. Siete in cerca di informazioni per un viaggio selvaggio? Scopriamo di più sul Rio delle Amazzoni.

da , il

    Foto di CIFOR

    Siete in cerca di informazioni per un viaggio selvaggio nel Rio delle Amazzoni, tra i suoi affluenti e animali? Le vacanze sono per molti sinonimo di viaggi, i quali ci permettono di scoprire e riscoprire – poco per volta – ogni angolo di questo nostro mondo meraviglioso. Perché non vivere dei viaggi e delle esperienze diverse dal solito? Il Rio delle Amazzoni è un fiume dalla larghezza e lunghezza notevoli, che ospita animali di varie specie e non solo pesci: si tratta, infatti, di un fiume lungo oltre ben 7 mila chilometri, che attraversa 8 Paesi. Siete curiosi di scoprire di più in merito? Mano alla cartina, dunque e via alla scoperta del Rio delle Amazzoni, una splendida e affascinante parte di mondo.

    Animali e affluenti del Rio delle Amazzoni

    Il Rio delle Amazzoni è un fiume completamente immerso nella natura selvaggia, che scorre lungo il più grande polmone verde del mondo, ovvero la Foresta Amazzonica.

    Quali sono la larghezza e la lunghezza del Rio delle Amazzoni? Questo fiume spettacolare è lungo oltre 7 mila chilometri e attraversa ben 8 Paesi del mondo, ovvero Bolivia, Brasile, Perù, Ecuador, Venezuela, Colombia, Suriname e Guyana. La larghezza del fiume, quando è in secca, raggiunge – indicativamente – gli 11 chilometri; durante la stagione delle piogge, invece, si parla di circa 50 chilometri.

    Il Rio delle Amazzoni attraversa l’America Meridionale e sfocia, con un estuario largo 200 chilometri, nell’oceano Atlantico, nascendo dal Nevado Mismi a 5600 metri sul livello del mare, in Perù. Date le sue dimensioni, il Rio delle Amazzoni è il più grande corso d’acqua del mondo, nonché quello con la maggior portata idrica e con più affluenti: in esso sfociano circa 10 mila fiumi. Il Rio delle Amazzoni è caratterizzato da una colorazione marrone, che è dovuta alla presenza di sedimenti trasportati dalle Ande verso i rami adiacenti.

    Quali e quanti sono gli animali del Rio delle Amazzoni? La Foresta Amazzonica, al suo interno, vanta la presenza di oltre 30 mila specie di piante diverse, 311 mammiferi, 1800 specie di pesci, 1300 specie ornitologiche e 165 anfibi diversi: si tratta di numeri spaventosi, che fanno capire quanto siano preziosi questo territorio e la sua biodiversità. Tra gli animali presenti, è possibile trovare caimani, scimmie – ad esempio, le scoiattolo, le cappuccine e le urlatrici – serpenti, uccelli – aironi, pappagalli, avvoltoi, falchi e via dicendo – rane, delfini rosa, insetti, alligatori, armadilli, tarantole, bradipi, giaguari, puma e altre specie di animali.

    Un viaggio per il Rio delle Amazzoni

    Foto di Eli Duke

    Come detto prima, il Rio delle Amazzoni attraversa ben 8 Paesi, ma le scelte migliori per un viaggio sono rappresentate dal Brasile, dal Perù, dalla Colombia e dall’Ecuador.

    Siete in cerca di informazioni per un viaggio nei Paesi del Rio delle Amazzoni? In Brasile, potreste fare una piccola crociera partendo da Belém, sull’Atlantico per, poi, giungere al confine con la Colombia: questo tipo di viaggio sarà, però, maggiormente incentrato sulla cultura del posto e non sulla fauna.

    Se, invece, ciò che cercate è un viaggio all’insegna della fauna selvatica, allora, Colombia, Ecuador e Perù sono le mete ideali: qui, potrete osservare molte specie animali nel loro habitat naturale e dedicarvi anche al birdwatching.

    Come viaggiare? Potreste volare a Belém e – come detto prima – muovervi con una piccola crociera, oppure recarvi con dei voli a Manaus, Iquitos o Leticia. Solitamente, vengono proposte delle crociere da gennaio a marzo, dall’Atlantico fino alla città di Manaus, sul corso principale del fiume; mentre, se si desidera fare delle escursioni sui rami più piccoli, è necessario optare per piccoli battelli.

    Sicuramente, è consigliabile affidarsi alle guide e agli operatori locali – i quali spesso parlano spagnolo – ma la scelta migliore è quella di evitare un viaggio fai da te e contattare un tour operator per un viaggio organizzato nei minimi dettagli e senza imprevisti.

    Il clima del Rio delle Amazzoni

    Foto di Global Landscapes Forum

    Infine, cartina in mano, quando partire per il Rio delle Amazzoni? Ovviamente, si parla di una regione molto ampia, per cui anche il clima cambia da zona a zona, così come le stagioni: il clima è caldo-umido, con temperature che vanno dai 21 ai 42 gradi.

    Generalmente, la stagione delle piogge va da novembre a giugno ed è proprio in questo periodo che le acque del fiume si alzano, inondando la foresta fino a 100 chilometri dalla riva e creando uno spettacolo davvero unico nel suo genere.

    La stagione secca va, solitamente, da giugno a dicembre: in questo periodo, l’alzarsi delle temperature comporta la diminuzione del numero di insetti e il riassorbimento delle acque.

    Tutto ciò non vi basta? Allora, non dimenticate di sfogliare la nostra fotogallery, per scoprire di più sul Rio delle Amazzoni.