Rimedi naturali contro le mosche, come allontanarle?

Le mosche fanno parte di quei fastidiosi insetti, con cui dobbiamo convivere durante le stagioni calde. Esistono, però, dei rimedi naturali efficaci per allontanarle. Cosa fare contro le mosche in casa? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli per eliminare le mosche in casa e allontanarle all'aperto.

da , il

    Rimedi naturali contro le mosche, come allontanarle?

    Quali sono i rimedi naturali contro le mosche? Come allontanarle? Le mosche fanno parte di quegli insetti, che potrebbero infastidire le nostre calde giornate e nottate estive. Il rispetto della natura e dell’ambiente non deve, però, mai venire meno: in vendita, esistono alcuni prodotti e rimedi contro gli insetti, ma questi contengono sostanze chimiche dannose per la salute e, per l’appunto, per l’ambiente. Cosa fare contro le mosche in casa, quindi? È possibile realizzare dei prodotti fai da te contro le mosche o una trappola per mosche: dalla piantina aromatica di profumatissimo basilico, che assicura una buona dose di protezione dalle visite di ospiti ronzanti e indesiderati, fino agli spray anti-mosche fatti in casa. Ecco alcune idee interessanti e utili consigli per eliminare e allontanare le mosche in casa e all’aperto.

    Come allontanare le mosche all’aperto e in casa

    Le mosche fanno parte di quegli insetti quasi onnipresenti durante i giorni e le notti d’estate: il caldo, del resto, piace molto a zanzare, mosche, scarafaggi e quant’altro che tornano a visitare, più che durante il resto dell’anno, le nostre case. Come allontanare le mosche all’aperto e in casa, ad esempio? Le piante aromatiche sono l’ideale, sia per decorare con gusto davanzali e scaffali della cucina che per tenere a debita distanza le mosche: in particolare, la migliore alleata allo scopo è la pianta di basilico. Le mosche odiano, inoltre, la citronella – adatta anche per realizzare delle candele antizanzare fai da te – il geranio, la camomilla, le foglie di sambuco e l’artemisia. Ci sono, poi, anche le piante repellenti contro le zanzare, altrettanto efficaci e da provare.

    Come detto prima, in vendita, esistono diverse soluzioni, ma perché non realizzare dei prodotti naturali contro le mosche? È possibile, ad esempio, creare un’essenza fai da te utile contro le mosche, a base di aceto di vino bianco e menta: basta lasciar macerare, per alcune settimane, le foglie di menta in un barattolo di vetro pieno di aceto di vino bianco e, poi, utilizzare l’essenza come protagonista di uno spray home made scacciamosche o come liquido da mettere nei bruciatori di essenza. Allo stesso modo, potreste ricorrere all’olio essenziale di eucalipto da diluire in tre o quattro cucchiai d’acqua o a ciotole colme di pepe nero in grani da mettere sul davanzale. Altri rimedi naturali contro le mosche sono il limone e i chiodi di garofano: allo scopo, basta mettere, in delle ciotole, alcune fette di limone con alcuni chiodi di garofano leggermente schiacciati e posizionarle sui davanzali delle finestre di casa.

    Con le essenze e i profumi giusti – cioè, quelli tanto odiati dalle mosche – è possibile anche creare un pot-pourri repellente, i cui ingredienti sono: fiori di lavanda essiccati, pepe nero in grani, olio essenziale di eucalipto, foglie di menta e basilico essiccate da riporre in alcune bacinelle da disporre in luoghi strategici della casa, come i davanzali. Invece di realizzare sacchetti profumati per la biancheria, perché non cimentarsi nella creazione di sacchettini anti-mosche? Allo scopo, basta procurarsi dei sacchetti di tessuto traforato e traspirante, come il lino o il tulle, per esempio, da riempire con chiodi di garofano leggermente pestati, foglie di basilico e menta essiccate e pepe nero in grani: i sacchettini repellenti verranno, poi, appesi alle finestre e alle porte di casa.

    Non dimenticate, poi, di mantenere la casa in ordine e pulita, eliminando gli avanzi di cibo e pulendo le stoviglie subito dopo i pasti: questo servirà, infatti, a non attrarre le mosche. Potreste, inoltre, ricorrere ad un facile trucco innocuo per allontanare le mosche con successo: spegnete tutte le luci delle stanze di casa e accendete solo la luce della stanza in cui si trova la mosca; successivamente, accendete la stanza vicina, spegnendo la precedente e proseguite così fino a giungere alla porta di ingresso, dove dovrete accendere la luce della scala o quella all’aperto: la mosca, infatti, si sposterà quasi subito nella stanza con la luce accesa, uscendo di casa.

    Trappola per mosche

    Come eliminare le mosche in casa, quando queste sono troppe? Cosa fare? È possibile realizzare una trappola per mosche. Come? Solo in casi estremi, è possibile realizzare della carta moschicida, perfetta per catturare le mosche: create, con un po’ di ingegno e fantasia, una versione fai da te, senza ricorrere a quelle già pronte e disponibili in commercio, semplicemente spennellando delle strisce di carta, da appendere dove serve, con una miscela composta da acqua, zucchero e aceto di mele. In alternativa, potete riempire un barattolo di vetro per metà con aceto di mele, acqua e un quarto di sapone liquido, realizzando così una sorta di insetticida naturale per mosche.

    Il rimedio della bottiglia contro le mosche

    In cosa consiste, il rimedio della bottiglia contro le mosche? Si pensa che le mosche si spaventino del seguente metodo: pare, infatti, che queste credano di avere a che fare con un predatore più grande di loro e, dunque, si allontanino immediatamente. Di che si tratta, nello specifico? Utilizzate delle buste di plastica o delle bottiglie di plastica trasparente che contengano della semplice acqua e riponetele nei pressi di porte e finestre; in aggiunta, potreste inserire una monetina al loro interno, perché pare che ne rafforzi l’efficacia.

    Come allontanare le mosche dal cane

    Infine, come allontanare le mosche dal cane? Può capitare che insetti, come le mosche, tormentino i nostri amici a quattro zampe: mosche, zanzare e simili sono, purtroppo, responsabili di alcune gravi malattie per Fido. Come proteggerlo, dunque? Prima di tutto, mantenete il più pulite possibile le zone in cui il vostro cane vive ricorrendo, ad esempio, ad ingredienti naturali come l’aceto bianco, il limone e il bicarbonato, la cui miscela vi aiuterà a pulire e disinfettare a fondo. È buona norma, inoltre, applicare un antiparassitario per proteggere il vostro peloso: a tal proposito, chiedete consiglio al vostro veterinario di fiducia, che saprà consigliarvi la marca più indicata per il caso specifico, oltre al dosaggio e alla durata del trattamento.

    Dolcetto o scherzetto?