Riciclo creativo, nuova vita al vecchio foulard [FOTO]

da , il

    Stufi del vecchio foulard, di seta o cotone? Fa troppo anni ’80 e giovane donna in carriera per voi? Niente paura, con i giusti suggerimenti, anche i foulard si presta a diventare il protagonista di alcuni interessanti progetti di riciclo creativo. È un accessorio più duttile di quanto si possa sospettare, il foulard può essere portato intorno al collo, ma non solo: all’interno della treccia, come ferma capelli o come fascia sulla fronte, ci sono mille interpretazioni e rivisitazioni possibili del genere. Ecco due progetti facilissimi per riciclare in modo davvero creativo il vecchio foulard, dandogli davvero una nuova vita.

    Il foulard traveste la clutch

    Si potrebbe anche dire che il foulard si traveste da clutch o, per continuare con i giochi di parole, che la clutch si veste con il foulard. Comunque si voglia dire, il senso non cambia e nemmeno il risultato da ottenere: armati di un vecchio foulard e qualche altro pezzo di stoffa, si può realizzare una splendida borsa a busta da portare a mano e sfoggiare con originalità.

    L’occorrente. Un vecchio foulard; stoffa da fodera; cartoncino; un bottone automatico; ago e filo (o per le più pratiche macchina da cucire); forbici; righello e matita.

    Come fare. Si comincia dallo scheletro della pochette, cioè la struttura interna da realizzare con il cartoncino, dal quale si ritaglia una sorta di casetta o busta delle lettere, formata da un rettangolo (30×20 cm) e un triangolo isoscele (con la base lunga come il lato più lungo del rettangolo e i due lati come i lati più corti. Pronto il cartoncino, non resta che procedere con il primo rivestimento, coprendo l’intero cartoncino con la stoffa da fodera (possibilmente doppia) e fissando il tutto con ago e filo. A questo punto entra in gioco il foulard, che serve per rivestire ulteriormente la clutch, cucendo per fissarlo in alcuni punti strategici.

    Maxi sciarpa di foulard

    Se prima dal collo non poteva mancare un foulard, negli ultimi anni la protagonista indiscussa è la sciarpa. Per riciclare i vecchi foulard che ci sono in casa, perché non creare con loro un’avvolgente maxi sciarpa? Per le più pratiche dell’arte del cucito, è davvero un gioco da ragazzi.

    L’occorrente. Foulard di dimensioni simili e di colori in nuance; ago e filo; forbici.

    Come fare. Basta scegliere una manciata di foulard, almeno quattro per assicurarsi davvero l’effetto “maxi” desiderato, cucirli con ago e filo alle estremità e la sciarpa, originale e low cost, è pronta da sfoggiare.