Ricette con i fiori, secondo piatto a base di pesce: branzino alla calendula

da , il

    fiore calendula

    Il fiore della calendula è davvero uno dei più preziosi che Madre Natura ci abbia concesso. E’ davvero molto versatile: possiamo utilizzarlo come fiore per adornare giardini e balconi, oltre che le nostre case, ma anche per realizzare delle pomate lenitive contro bruciori, punture di zanzare e anche creme per prenderci cura della nostra pelle. Forse non sapevate che la calendula può essere utilizzata anche in cucina, come ottimo ingrediente di piatti prelibati, colorati, profumati e, quel che più conta, gustosi!

    Dopo aver realizzato come dolce il plumcake alla calendula, oggi vi propongo un secondo piatto con questo fiore: andiamo in cucina per preparare il filetto di branzino alla calendula, un piatto di pesce delicato e leggero, perfetto per essere portato in tavola sempre, anche in occasione delle feste.

    Per preparare la ricetta per 4 persone abbiamo bisogno di 400 grammi di filetto di branzino, 40 grammi di petali secchi di calendula, 100 grammi di patate, 100 grammi di sedano rapa, 60 grammi di bottarga di muggine, timo, olio evo, sale, pepe bianco.

    Pelate le patate, lessandole in acqua salata con il sedano. Passate al passaverdura. Unite un po’ di sale e di olio. Dividete i branzini in otto parti, salateli e passateli nei petali di calendula. In una padella mette l’olio, con il timo e dorate il branzino da entrambe le parti. Mettete la purea di patate e sedano nei piatti e posizionati il branzino. Dopodiché salate e pepate, utilizzando poi la bottarga come decorazione.

    Foto da Bad Alley.