Ricette con i fiori, lo strudel con i fiori di papavero, un dolce molto originale

da , il

    fiori papavero

    Se le feste appena passata non hanno intaccato la vostra voglia di provare nuove ricette di dolci, eccoci qui ad utilizzare la classica prassi per realizzare un gustoso strudel, impreziosito però dai fiori di papavero, tra i miei preferiti. A quanto pare non sono solo belli da vedere nei campi coltivati, a dimostrazione del fatto che non vengono usate sostanze nocive per la loro esistenza, ma sono anche molto gustosi da mangiare. Se avete provato la nostra ricetta per la torta ai fiori di papavero e vi è piaciuta, perché non provate anche a realizzare questo strudel?

    Per realizzare questo gustoso strudel di papavero, abbiamo bisogno dei seguenti ingredienti: per la pasta dobbiamo usare 500 grammi di farina, 90 grammi di burro, 30 grammi di lievito naturale, due tuorli, un uovo intero, 50 grammi di zucchero, un pizzico di sale, del latte, mentre per la farcia dobbiamo utilizzare due bicchieri di latte, 30 grammi di burro, 300 grammi di semi di papavero macinati, 120 grammi di zucchero, la scorza di un limone, un po’ di cannella in polvere e 3 cucchiai di miele.

    Prepariamo lo strudel: tagliate il burro a pezzi e distribuitelo sulla farina, mescolando il tutto con un coltello. Porre il composto in una ciotola. Sciogliete il lievito nel latte tiepido e aggiungetelo con un po’ di sale alla farina. Unite i tuorli, l’uovo intero, lo zucchero e il latte. Quando il composto si staccherà dalla ciotola e avrà formato delle bolle d’aria, è pronto: fate lievitare in luogo caldo, con la terrina coperta da un canovaccio.

    Prepariamo ora la farcia: mettete a scaldare tutti gli ingredienti, ad eccezione del miele, che andremo ad aggiungere quando il resto sarà arrivato a bollore. Lo aggiungeremo lontano dal fuoco, lasciando poi raffreddare il tutto. Prendiamo la nostra pasta e stendiamola sul piano di lavoro, con un’altezza di un centimetro. Spalmiamo sopra il ripieno, arrotoliamo il tutto e mettiamola in una teglia. Coprite per far lievitare ancora un po’, poi spennellatela di uovo sbattuto e mettetela in forno a 170 gradi finché non sarà cotta.

    Foto di Pizzodisevo.

    Dolcetto o scherzetto?