Ricette con i fiori, come secondo piatto di pesce le sogliole alle viole

da , il

    cucinare viola

    Eccoci di nuovo ai fornelli per cucinare un nuovo piatto con dei fiori assolutamente bellissimi, profumatissimi, ma anche molto buoni da mangiare. Non pensiate che le viole siano utili solo ad abbellire l’ambiente e, al massimo, creare profumate creme di bellezze o profumi da donna. Le viole possono anche diventare ottime alleate in cucina: in questi giorni nei quali non abbiamo fatto altro che mangiare, tra pranzi e cene con amici e parenti, ecco una ricetta gustosa, semplice, ma anche molto sana, che porta in tavola, con le viole, un pesce tipico del Mediterraneo. Le sogliole.

    Per questa ricetta abbiamo bisogno di quattro filetti di sogliola, di un po’ di farina, di un bicchiere di vino bianco, di un po’ di panna da cucina, di una noce di burro, di un cucchiaio di olio, sale e pepe e, ovviamente di alcuni petali di viole selvatiche.

    Prendete i filetti di sogliola e infarinateli. Prendete una padella antiaderente e fate sciogliere un po’ di burro, al quale aggiungerete l’olio. A questo punto mettete in padella il pesce, facendo cuocere i filetti da tutti e due i lati. Quando avranno preso un po’ di colore, salate e pepate. A questo punto aggiungete il vino, facendolo evaporare. Unite a questo punto la panna e i fiori, che avrete precedentemente lavato e asciugato per bene. Fate cuocere per ancora un paio di minuti e trasferite il tutto su un piatto da portata, utilizzando una paletta, per evitare che i filetti si rompano. Coprire con il sughetto ottenuto e servire con decorazioni di viole.

    Per altri piatti di pesce da portare in tavola, vi consiglio la ricetta del branzino alla calendula e quella del dentice reso più profumato e gustoso con i pomodorini.

    Foto di Quite Adept.