Quando piantare i bulbi dei tulipani?

da , il

    Piantare i bulbi del tulipano

    Sapete quando piantare i bulbi dei tulipani? I tulipani è la pianta bulbosa per eccellenza ed è un fiore bellissimo che non può assolutamente mancare tra quelli piantati sul vostro balcone oppure nel vostro giardino, se avete possibilità di allestire una bella aiuola. Difatti è uno dei fiori più utilizzato per decorazioni e il bello è proprio che è facile da coltivare. Chiaramente, come tutte le cose, ci vogliono le giuste attenzioni e di seguito vi forniremo tutte le istruzioni e qualche consiglio fondamentale per non sbagliare nulla e ottenere così dei fiori forti e belli.

    Le varie specie di tulipano

    Con il passare dei decenni, la coltivazione dei tulipani ha fatto diversi progressi. In questo modo si sono sviluppate una grandissima quantità di tipologie ibride. Basti pensare che esistono ben quindici diversi gruppi nella classificazione moderna, divisi per colore, forma dei fiori, ma anche per periodo di fioritura e dimensione. Questo per dirvi che non esiste un solo tipo di tulipano e che quindi la prima cosa da fare è quella di scegliere l’esemplare e di conseguenza seguire le indicazioni riportate sulla confezione.

    Piantare i bulbi

    I tulipani, come già detto, sono una pianta bulbosa e che cresce così da un bulbo che va’ piantato sotto terra in giardino oppure, in alternativa, in un vaso oppure in cassetta. Il momento giusto per piantare i tulipani è senza dubbio l’autunno che è la stagione che offre le condizioni ottimali per farli assestare al meglio nel terreno. Interrateli dunque ad una profondità di circa 10-15 centimetri, in un posto ben soleggiato ma protetto dalle gelate. Scegliete un terreno ricco e fresco.

    La cura dei tulipani

    Molto importante per i tulipani è la cura e il mantenimento che trova la sua fase fondamentale nell’innaffiatura, a maggior ragione se li coltiverete in vaso. La stagione primaverile, se particolarmente asciutta, richiede annaffiature abbondanti se il terreno è asciutto. Non rischiate comunque di far morire il fiore se vi dimenticate per qualche giorno di annaffiarlo. Altro passaggio importante è quello della concimazione che va effettuata appena le foglie iniziano a svilupparsi.

    Ecco invece altri articoli interessanti che potranno tornare utili a tutti i nostri lettori col pollice verde o che vogliono diventarlo. Cliccate sui seguenti collegamenti per entrare nella pagina specifica:

    Come si coltivano le rose

    Orto in balcone: tanti consigli per farlo in casa

    Dolcetto o scherzetto?