Portogallo on the road, da Algarve a Porto in macchina

Organizzare un viaggio on the road in Portogallo, da Algarve a Porto in macchina, è un'ottima idea per chi desidera scoprire in poco tempo quasi l'intero Paese. Un viaggio ricco di colori, mare, spiagge, profumi, cultura, storia, architettura, natura e meraviglie da scoprire. Quali sono gli itinerari consigliati? Come girare il Portogallo in macchina? Scopriamo di più in merito.

da , il

    Volete organizzare un viaggio on the road in Portogallo, da Algarve a Porto in macchina? Questo meraviglioso Paese ricco di colori, mare, spiagge, cultura, storia, architettura, natura e meraviglie da scoprire, tra paesaggi, borghi medievali e molto altro ancora da visitare durante il vostro viaggio. Quali sono gli itinerari consigliati? Come girare il Portogallo in macchina? Siete curiosi di scoprire di più in merito? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli per il vostro prossimo viaggio on the road in Portogallo.

    Itinerari del Portogallo in 2 settimane

    Se siete in cerca di itinerari per girare il Portogallo in 2 settimane o 15 giorni circa, siete nel posto giusto. Il consiglio è quello di giungere in aereo a Porto, presso l’aeroporto Francisco Sà Carneiro, da dove vi potrete spostare come preferite verso l’alloggio da voi scelto in città. Non potrete, ovviamente, lasciare la città prima di averla visitata: visitate, quindi la Camara Municipal; la Chiesa dos Clérigos con la sua torre, simbolo di Porto; la cattedrale nel quartiere Ribeira e il ponte de Dom Luis I, dove potrete intraprendere una mini-crociera che vi mostrerà gran parte della città, che è possibile visitare tranquillamente a piedi. Il giorno seguente, noleggiate un’automobile – potete farlo, nuovamente, all’aeroporto – e dirigetevi a Guimaraes, prima – centro storico medievale da non perdere, insieme al castello di Sào Miguel – e a Braga, dopo, dove pernotterete e potrete visitare chiese, la cattedrale, piazze e tipici locali portoghesi, oltre all’antico ingresso di Braga, ovvero l’Arco da Porta Nova. Il giorno seguente, spostatevi verso Sud per raggiungere Coimbra – qui, potrete visitare una delle più antiche università europee – e, poi, Fatima, luogo di pellegrinaggio del Portogallo. Il viaggio prosegue verso Nazaré, dove potrete pernottare: qui, mare e spiaggia – il litorale è in parte libero – oltre alla parte storica della città, sono da visitare. Una volta terminata la vostra visita un questa città, proseguite verso l’Algarve, imboccando la strada verso Sud e giungendo ad Evora, dove potrete ammirare il centro storico, la cattedrale – la più grande del Portogallo – il tempio di Diana – ovvero, il principale monumento – e la Cappella delle Ossa, rivestita nel XVII secolo con ossa umane di 5 mila monaci. Una volta terminato qui, partite alla volta di Lisbona, dove potrete visitare la capitale: il ponte Vasco da Gama – lungo 17 chilometri – e il castello di Sao Jorge, tra le altre cose. Lisbona è la città più grande del Portogallo ma, grazie all’efficiente trasporto pubblico, potrete raggiungere facilmente tutte le attrazioni turistiche presenti. Da segnalare anche una visita a Sintra, con il Castello do Mouros e il Palazzo da Pena. Il vostro viaggio si concluderà qui, riportando l’automobile all’autonoleggio e tornando in Italia dall’aeroporto di Lisbona.

    Itinerari del Portogallo in 10 giorni

    I motivi per viaggiare sono tanti. Che itinerari on the road seguire in Portogallo in 7-10 giorni? In questo caso, per ottimizzare i tempi, potreste giungere direttamente a Lisbona in aereo. A Lisbona, potrete stare 3 giorni, per visitare il castello di Sao Jorge, la Torre di Belém, il Monumento a los Descubrimientos e il Monastero de Jeronimos. Una volta fatto ciò, raggiungete Cascais e Sintra per, poi, ripartire da Lisbona, in automobile, verso la regione meridionale dell’Algarve e giungere a Lagos: qui, potrete ammirare diverse spiagge come Praia da Arrifana dalla sabbia nera e Praia de Odeceixe. Successivamente, potreste raggiungere Sagres sulla punta occidentale dell’Algarve e Cabo de Sao Vicente, sempre tra spiagge, mare e relax. Per concludere, giungete a Faro, dove potrete camminare tra le viuzze tranquille della cittadina per scoprire luoghi nascosti e ripartire, una volta pronti, verso l’Italia.

    Portogallo in macchina dall’Italia

    Partire in macchina dall’Italia verso il Portogallo? È possibile, ma è consigliabile raggiungere il Portogallo in aereo e, solo dopo, noleggiare un’automobile per girare il Portogallo in macchina: questo ottimizzerebbe, infatti, i tempi e impieghereste molto più tempo per visitare il Portogallo a fondo e conoscerlo meglio. Ad ogni modo, partendo da Roma, potreste sostare a Viareggio, poi a Menton in Costa Azzurra, Montecarlo, Cassis in provincia di Marsiglia, Alicante in Spagna, Tarifa sempre in Spagna e giungere, così, a Moncarapacho e, poi, a Tavira in Algarve, in Portogallo, da dove potrete muovervi seguendo gli itinerari prima citati e ritornare in Italia, facendo il percorso inverso.

    Gli itinerari consigliati per il Portogallo

    Gli itinerari consigliati per il Portogallo includono l’Algarve – a Sud del Paese – perché si tratta di 150 chilometri di costa davvero spettacolari, che si affacciano sull’Oceano Atlantico e che meritano di essere attraversati on the road, per una vacanza all’insegna del mare, del sole, della natura, del relax, della cultura, dell’architettura e della storia. Il Portogallo è, inoltre, una meta economica e la sua alta stagione va da maggio a ottobre, ma i prezzi sono abbordabili ugualmente, per l’appunto. Per quanto riguarda i voli, dall’Italia, potrete raggiungere il Portogallo anche con Ryanair, giusto per citare una compagnia aerea low cost. Cosa vedere in Portogallo? Un itinerario alternativo potrebbe prevedere la partenza in automobile da Lisbona, verso Setúbal, poi Vila Nova de Milfontes, Santa Luzia, Evora, Sintra e Lisbona di nuova. Infine, non dimenticate che alcune autostrade sono a pedaggio e prive di caselli, per cui il pagamento avviene tramite sensori nei pressi di alcune uscite: ricordatevi, dunque, di chiedere un’automobile che abbia il pagamento telematico incorporato e buon viaggio!