Portapenne fai da te con il riciclo creativo [FOTO]

da , il

    Un portapenne fai da te con il riciclo creativo, perché no? Ci sono mille oggetti che possono essere riutilizzati e reinventati per dare vita a uno splendido portapenne da sfoggiare su scrivanie e tavolini di casa. Dai vecchi barattoli di marmellate e conserve alle mollette per il bucato, dalle palette di legno del gelato ai pastelli a cera, l’elenco dei potenziali protagonisti di questo progetto di riciclo creativo è davvero più lungo di quanto si creda. Ecco qualche idea originale da cui prendere spunto.

    Portapenne con i barattoli di latta

    Vecchi barattoli di latta che si trasformano in moderni e originali portapenne con il giusto pizzico di creatività e manualità. Ecco come.

    L’occorrente: un barattolo di latta, privato di etichette eventuali, lavato e asciugato; colla vinilica; carta da pacchi colorata; nastri e pennarelli.

    Come fare. La struttura principale del portapenne c’è già, il barattolo di latta. Mancano solo gli accessori e le decorazioni capaci di rendere la creazione davvero unica e originale. Allo scopo, si può ricoprire l’intera superficie del barattolo, o solo una porzione dello stesso, con la carta da pacchi colorata, fissandola con la colla vinilica. Si possono poi aggiungere altri dettagli, come fiocchi e fiocchetti e bordi realizzati con i nastri. L’ultimo tocco, poi, potrebbero essere delle scritte per personalizzare ulteriormente il tutto, da fare con i pennarelli.

    SCOPRI IDEE ORIGINALI DI RICICLO CREATIVO DEI BARATTOLI

    Portapenne con le palette del gelato

    Un divertente e coloratissimo portapenne realizzato riciclando le palette del gelato. Materiale che andrebbe buttato e che, invece di diventare rifiuto diventa un prezioso elemento decorativo.

    L’occorrente: palette di legno di gelati e ghiaccioli, pulite e lavate; cartoncino; forbici; pennelli e tempere colorate; forbici; nastro carta.

    Come fare. Si comincia componendo il portapenne, cioè costruendone la struttura di base con l’aiuto del cartoncino. Allo scopo si realizza un cilindro, da fissare all’estremità con l’aiuto del nastro carta, con un solo fondo chiuso con l’aiuto di un dischetto ritagliato sempre dal cartoncino e attaccato al resto con lo stesso nastro carta. A questo punto, si possono aggiungere le palette del gelato tutte intorno, una di fianco all’altra, da fissare al cartoncino con la colla vinilica e da colorare con tempere e pennelli. Dopo aver lasciato asciugare per qualche ora il portapenne è pronto.

    Portapenne con il decoupage

    Un elegante portapenne sulla scrivania dà un tocco di stile alla scrivania con il minimo sforzo. Come realizzarlo? Con un po’ di carta decoupage e la giusta dose di creatività si può trasformare un banale portamatite in legno in un accessorio ricercato.

    L’occorrente: un portamatite in legno; carta stampata con scrittura in corsivo elegante e carta decoupage con dei pennini; colla vinilica; squadra; matita morbida; taglierino; colore acrilico nero; forbici; pennelli piatti; panno di cotone; vernice satinata all’acqua e nastro adesivo di carta.

    Come fare. Innanzitutto, con il pennello piatto medio, stendere il colore acrilico nero, per ricoprire prima l’interno del portamatite poi il bordo superiore e infine la metà inferiore dell’esterno. Lasciare quindi asciugare per un’ora. A questo punto, non resta che ritagliare una striscia di carta stampata con scrittura in corsivo di altezza pari alla metà dell’altezza del portamatite e lunga la somma dei quattro lati più un centimetro di margine. Con un pennello stendere la colla vinilica direttamente sul portamatite e non sulla carta, dopodiché fate aderire l’intera striscia. Con un panno fare aderire bene tamponando, per poi lasciare asciugare per 30 minuti. Nel frattempo, ritagliare le immagini dalla carta decoupage con i pennini; stendere la colla sul retro di ognuno, per poi applicarli a cavallo tra la parte con scrittura e quella dipinta di nero. Dopo aver tamponato e lasciato asciugare il tutto per altri 30 minuti, stendere su tutta la superficie del portamatite una mano di vernice all’acqua, in modo da impermeabilizzare il lavoro in decoupage. Dopo qualche ora di attesa, il portapenne è pronto per essere sfoggiato.