Portafoto fai da te: tante idee da realizzare [FOTO]

da , il

    Portafoto fai da te, ecco tante idee da realizzare con un po’ di creatività e giusto un pizzico, che non guasta mai, di manualità. Perché per creare splendidi album per raccogliere le proprie foto si possono sfruttare moltissime tecniche fai da te, dal decoupage alla cartapesta, solo per fare alcuni esempi. Ecco tante idee da cui prendere spunto e da cui lasciarsi ispirare.

    L’album portafoto con i sacchetti del pane

    Un album portafoto riutilizzando e dando nuova vita ai più comuni sacchetti utilizzati per il pane, quelli di carta marrone? Impresa decisamente possibile. Basta procurarsi, in aggiunta ai tre sacchetti del pane, un po’ di carta colorata, colla e adesivi, tamponi di diverse tonalità, un timbro, senza dimenticare fobici e righello.

    Si comincia mettendo i tre sacchetti del pane uno sopra l’altro, piegandoli in due parti uguali. Il tampone servirà per decorare i bordi dei sacchetti, premendolo lungo tutta la loro lunghezza. Utilizzando la pinzatrice, unire le buste di carta tra di loro, mettendo tre punti sui bordi, e successivamente tagliando l’altra estremità. A questo punto entrano in gioco i fogli di carta colorata, che serviranno per realizzare le pagine interne dell’album: dopo averli selezionati, nel numero nei colori preferiti, basta ritagliarli fino a raggiungere una forma di 15 per 15 centimetri. Dopo aver decorando le pagine con adesivi e timbri, considerando però libero lo spazio dove inserirete le immagini, è il momento di incollare i fogli all’interno della carta del pane nella loro estremità, in modo da rilegare l’intero lavoro.

    Per completare il tutto, non resta che decorare a dovere la copertina, utilizzando i ritagli di cartoncino colorato, magari un bel nastro adesivo fai da te e una buona dose di fantasia e l’album è pronto per riempirsi di fotografie.

    L’album ricoperto fai da te

    Un progetto davvero semplice, alla portata di tutti. Basta procurarsi un quaderno con la copertina rigida e le pagine bianche, preferibilmente con la carta di una grammatura più elevata del solito. Il trucco sta tutto nel ricoprire la copertina con fantasia e originalità.

    Allo scopo non c’è davvero limite ai materiali, ai colori e alle forme da scegliere. Si può optare, per esempio, per il feltro, che si presta benissimo a essere incollato sul cartoncino del quaderno o a essere inserito mediante due apposite tasche alle estremità (come se fosse una vera e propria copertina). Ottimi anche i ritagli di carta da parati o di tessuto, così come i nastri, da assemblare e ordinare a piacere come in una sorta di puzzle da fissare con l’aiuto della colla vinilica sulla copertina.

    Dolcetto o scherzetto?