Percorsi naturalistici per l’estate 2014: dal Trentino alla Sicilia [FOTO]

da , il

    Percorsi naturalistici per l’estate 2014, per gli amanti del verde che vogliono trascorrere le vacanze immersi nei profumi e nei colori degli angoli più suggestivi del Bel Paese. Dal Trentino alla Sicilia, dai paesaggi di montagna alle coste dove il mare è cristallino, ecco qualche meta perfetta alla scopo, per concedersi un bel viaggio alla scoperta dei pezzi di natura italiana meno conosciuti ma dal fascino garantito.

    Il fascino del nord Italia

    Il nord Italia non è solo città, centri finanziari e industriali. L’Italia settentrionale offre l’imbarazzo della scelta a chi vuole immergersi nella natura alla scoperta di luoghi imprevisti e di tesori nascosti. Dalle montagne ai laghi, c’è davvero solo l’imbarazzo della scelta per una vacanza vera e propria o anche solo per un week-end. A proposito di altitudini elevate, perché non perdersi nel Parco del Gran Paradiso, in Val D’Aosta o lasciarsi conquistare dalle cime mozzafiato delle Dolomiti, in Trentino? Per chi, invece, vuole concedersi anche un po’ di relax in riva al lago, tra natura fantastica, spiagge, ma anche colline, montagne e borghi antichi, tra Lombardia e Veneto si può scegliere tra il lago d’Iseo, che offre anche l’opportunità di visitare le colline ricche di vigneti della Franciacorta e l’ecosistema delle torbiere del Sebino, così come l’affascinante Monte Isola, il lago di Garda, quello di Como e il lago Maggiore.

    Le sorprese del centro

    Dall’Emilia Romagna, passando per l’Umbria e arrivando in Toscana i percorsi naturalistici per l’estate 2014 offerti dal centro della Penisola sono davvero tanti. Se dalla più conosciuta costa romagnola bastano pochi km nell’entroterra per ammirare i fenicotteri rosa nel Parco Salina di Cervia, anche il bosco della Mesola, una riserva naturale del ferrare, garantisce avvistamenti niente male, tra cervi e daini che passeggiano liberi nei boschi. Le colline toscane sono l’ideale per gli amanti del trekking e delle vacanze all’aria aperta: per chi vuole camminare in mezzo alla natura, respirando anche una buona dose di storia, poi, c’è la via Francigena. Tappa obbligata, in Umbria, tra colline e campagne, borghi medievali e pezzi di storia, alle cascate delle Marmore.

    La natura selvaggia del sud Italia

    Chi l’ha detto che il Salento è solo spiagge bellissime e mare cristallino? Nell’entroterra si possono scovare percorsi naturalistici ideali per gli amanti del trekking, da Gallipoli a Torre dall’Alto Lido, per esempio. Anche la costa viola calabrese, tra mare e montagne nella provincia di Reggio Calabria si presta benissimo allo scopo, tra macchia mediterranea e scorci a picco sul mare. In Sicilia, il paesaggio quasi lunare dell’Etna, nell’omonimo parco, incontra boschi e sentieri tutti da scoprire.