Pasta di sale: come si colorano gli oggetti

da , il

    Se il vostro hobby preferito è la pasta di sale, sapete già che gli oggetti realizzati con questa tecnica possono essere colorati in diversi modi. Per chi è alle prime armi, è doveroso dire che per la pasta di sale servono acqua, farina, sale, colla vinilica. Alcuni aggiungono anche un cucchiaino di vaselina. Servono anche degli attrezzi e degli accessori per rifinire le creazioni. Come si colorano gli oggetti realizzati con la pasta di sale? Si possono utilizzare coloranti alimentari, le spezie, oppure le tempere, gli acquerelli o i colori acrilici, oppure utilizzando la tecnica della brunitura nel forno. Vediamo nel dettaglio le tre tecniche per la colorazione.

    Colorare l’impasto: si diluiscono i colori direttamente nell’impasto, poi si modellano gli oggetti. Si possono utilizzare caffè, cacao, zafferano e coloranti alimentari, oppure tempere e acquerelli.

    Effettuare la brunitura: si esegue mettendo l’oggetto asciutto su carta da forno; si spennella con l’albume di un uovo e si mette per 15 minuti in forno, ad una temperatura di 150°. Questa tecnica va bene per oggetti piuttosto grandi e spessi.

    Colorare l’oggetto dopo l’asciugatura. Tempere, acquerelli, colori acrilici, e smalti
 sono i prodotti ideali per colorare gli oggetti in pasta di sale dopo aver effettuato l’asciugatura.