Orto sul balcone fai da te: una guida utile

da , il

    Orto sul balcone

    L’orto sul balcone fai da te, una guida utile per coltivare frutta e verdura da soli nello spazio esterno della propria abitazione. Perché anche il balconcino meno ampio può trasformarsi nella location ideale per coltivare erbe aromatiche e fragole, insalata e peperoni. Basta un po’ di dedizione, qualche accorgimento e l’orto è a portata di balcone.

    Consigli utili

    Dove piantare l’orto fai da te? Per le piante di ortaggi o piccoli frutti si possono scegliere le classiche fioriere, lunghe almeno 60-70 cm, o anche i vasi e le cassette da appendere alla ringhiera del balcone. Per quanto riguarda la posizione delle fioriere e dei vasi, ma soprattutto l’esposizione meglio scegliere quella a est o a ovest, dove il sole c’è al mattino o al pomeriggio, per evitare che pavimento e ringhiere roventi mettano a rischio le piante.

    Dopo aver acquistato le varietà vegetali preferite, sotto forma di piantine, al vivaio, non resta che invasarle e aspettare che crescano per raccoglierne i primi deliziosi frutti. Allo scopo, basta mescolare il terriccio con un po’ di fertilizzante in granuli e piantare il tutto, facendo attenzione ad aprire bene le radici. Le piante poi vanno innaffiate regolarmente, almeno ogni due giorni, utilizzando un tubo flessibile a spirale, dotato di lancia con funzione doccia, se le piante sono numerose, o con un semplice annaffiatoio (se sono poche piante).

    Le casse Air-Pot per l’orto sul balcone

    Esiste in commercio un recipiente creato appositamente per “svezzare” le piante da trasferire poi nel giardino all’aperto. Questo oggetto che risponde al nome di Air-Pot, consiste in un contenitore cilindrico forato sul fondo e con sporgenze fenestrate sulla superficie laterale. Questo contenitore è composto da HDPE riciclato e queste numerose forature sono studiate apposta per far respirare la terra e le radici, che così facendo sviluppano un sistema più robusto ed efficiente oltre che evitare che si sviluppino in maniera spirale, bensì in senso radiale, ottimizzando anche il processo di trapianto nel terreno definitivo in giardino. Un’alternativa validissima a questo oggetto, sono le casse del latte: niente di più economico e reperibile. Potrete quindi avere il vostro orto personalizzato sul vostro balcone, in cui pianterete quello che volete. Bella idea, non credete? Questo risolverà completamente il vostro problema per coltivare quello che volete in poco spazio.

    Piantare i gerani

    Se volete abbellire il vostro balcone però vi serviranno anche dei vasi con dei fiori, e cosa c’è di più bello dei gerani colorati semplici oppure a cascata? Questo periodo dell’anno infatti è quello ideale per piantare i gerani. E’ infatti il momento in cui arrivano le temperature più tiepide e il clima rigido dell’inverno abbandona anche le zone del nord Italia. Se temete gelate improvvise aspettate ancora un po’. Se invece abitate al centro-sud o lungo le coste allora potete pensare a piantare già i gerani. Avrete cosi balconi e giardini molto colorati e estivi, assolutamente bellissimi da vedere, senza contare il fatto che i gerani sono un ottimo sistema naturale per tenere lontane le zanzare, proteggendo la casa dagli insetti più fastidiosi e tanto odiati.

    La pianta giusta per il balcone

    Se invece i gerani non sono proprio il vostro fiore preferito e volete trovare un’alternativa floreale oppure delle piante per abbellire il vostro balcone, questo articolo vi darà tutte le indicazioni che vi serviranno per trovare l’opzione giusta. Ad esempio, se la casa è a Nord allora dovete optare le piante che non amano il sole, ossia edera , ficus , fatsia, papiro, clorofito, viola mammola, miotonia, rododendro, gerbera. Se invece siete esposti a Sud scegliete fiori resistenti e piante grasse: aloe, crassula, gelsomino, mimosa, rose a cespuglio, santonina, le carnivore , bocca di leone. Per le esposizioni a est e ovest si possono scegliere piante che hanno bisgono di luce solo per qualche ora al giorno e che amano vivere a mezz’ombra. Optate per ciclamino, bella di notte, lobella, godezia , fior di vetro, anemone, anthurium, azalea, gardenia. Tra questi esempi troverete sicuramente quello che fa per voi.

    Dolcetto o scherzetto?