Orto fai da te: le cose da sapere prima di iniziare

Se volete realizzare un orto fai da te ecco alcune regole da seguire prima di iniziare. In questo modo porterai in tavola cibo sano e naturale.

da , il

    L’orto fai da te è una delle attività predilette nella bella stagione. Per farlo, non serve avere un giardino a disposizione ma basta anche un piccolo balcone, ove collocare le piantine all’interno dei vasi. In ogni spazio in cui vi trovate, è bene seguire sempre alcune regole fondamentali per assicurarvi di portare in tavola del cibo sano e naturale. Ecco allora le cose da sapere prima di iniziare.

    Terriccio per orto

    Come già detto in precedenza, non è necessario avere ampi spazi per coltivare un orto fai da te, lo si può tranquillamente fare anche in un terrazzo o in un piccolo balcone. L’importante è scegliere bene il terriccio, che dev’essere ricco, fertile, arricchito con compost e ben drenato.

    Poche colture

    Quando si è alle prime armi, non esagerate con le colture per il vostro orto fai da te: seglietene quindi una o due al massimo, magari delle vostre preferite. Una volta presa un pò di mano, potrete fare anche degli abbinamenti piante da orto, per risultati migliori.

    Contenitori rialzati

    I contenitori rialzati sono delle porzioni di terreno rialzate da terra, circondate da pali in legno o altri materiali. Vengono realizzate per lavorare più facilmente la terra, perchè tengono più lontane le erbacce e i parassiti.

    Verdure da balcone

    Nei garden center troverete tante piante coltivabili anche in vaso. Chiedete pure consiglio a un professionista del settore, che saprà consigliarvi sulle piante, per un orto sul balcone fai da te.

    Piantine aromatiche

    Non fate mancare nel vostro orto fai da te, sia che si trovi in giardino che in terrazzo, le piantine aromatiche. Non richiedono particolari manutenzioni, tornano sempre utili in cucina e profumano l’ambiente con il loro odore inebriante. Insomma via libera a rosmarini, salvie, timi, lavanda e chi più ne ha, più ne metta!

    Piante amiche

    Realizzare in modo corretto un orto richiede davvero tanti anni di esperienza. Ma per cominciare ad imparare non è mai troppo tardi. Dovete sapere che per ogni pianta da orto scelta esiste una pianta amica, ossia una pianta che la protegge da parassiti, facendola crescere sana e bella. Un esempio è la tagete o la melissa con i pomodori, oppure l’aglio con diverse piante coltivabili.

    Lavare le verdure

    Prima di portare in tavola il vostro raccolto, non dimenticate di lavarlo per bene. Anche se non avete utilizzato prodotti chimici, dovrete eliminare terra o insetti dalla vostra verdura. Fatelo sotto l’acqua corrente, con l’aggiunta di bicarbonato di sodio, quando necessario.

    Buon appetito!

    Il sapore della verdura coltivata in casa non ha eguali e ve ne accorgerete immediatamente. Se non riuscite a mangiarla tutta, conservatela in freezer per i mesi invernali e buttate i resti nella terra, creando terreno fertile.