Spiagge più belle in Sicilia: da Capo Bianco a Calamosche

Da Capo Bianco a Calamosche, sono tante le spiagge che possono essere considerate le più belle della Sicilia. Perché non trascorrere le vacanze su questa meravigliosa isola? La mappa delle spiagge in Sicilia comprende quelle nella zona orientale, occidentale, settentrionale e meridionale dell'isola. Dove andare per godere dello splendido mare di Sicilia? Ecco alcuni dei posti più belli della Sicilia da non perdere.

da , il

    Quali sono le spiagge più belle in Sicilia? Da Capo Bianco a Calamosche, sono davvero tante le località siciliane che meritano di essere menzionate. L’estate è quasi alle porte ma, in Sicilia, il caldo è già arrivato da tempo. Perché non trascorrere le proprie vacanze, ammirando il bellissimo mare di questa isola mozzafiato? La Sicilia è una delle regioni italiane più variegate e affascinanti. La mappa delle spiagge in Sicilia comprende quelle nella zona orientale, settentrionale, occidentale e meridionale dell’isola. Dove andare per godere dello splendido mare di Sicilia? In questa terra baciata dal mare e dal sole, di spiagge da visitare e scoprire ce ne sono davvero tante: di sassi, di sabbia, affollate, nascoste, raggiungibili solo via mare o a piedi, non c’è che l’imbarazzo della scelta! Siete curiosi di scoprire di più in merito? Ecco alcuni dei posti più belli della Sicilia da non perdere.

    Le spiagge più belle della Sicilia orientale

    Tutta la Sicilia offre dei paesaggi incantevoli, tra natura, mare, spiagge da sogno, acque turchesi, le isole e molto altro ancora: non c’è, insomma, che l’imbarazzo della scelta per chi ha deciso di trascorrere le proprie vacanze al mare in Sicilia. Pronti per partire per questo viaggio? La Spiaggia di Calamosche – di cui parleremo meglio più avanti – si trova in provincia di Siracusa e si estende per 200 metri. Sempre in provincia di Siracusa, troverete la spiaggia di Fontane Bianche e la spiaggia di San Lorenzo con la sabbia bianca e l’acqua cristallina. Quali altre sono le spiagge più belle della Sicilia orientale? La Spiaggia di Marinello di Olivieri – in provincia di Messina – è protetta dalla Rocca di Tindari: si tratta di una spiaggia di arenile bianco, dove potrete ammirare anche dei piccoli laghi salati. Da non dimenticare la suggestiva Spiaggia di Isola Bella di Taormina: l’isolotto può essere raggiunto in barca o a nuoto ma, quando c’è la bassa marea, anche a piedi.

    Le spiagge più belle della Sicilia occidentale

    Tra le spiagge più belle della Sicilia occidentale, c’è la Scala dei Turchi – più avanti, la scopriremo nel dettaglio – ovvero una scogliera dalle forme ondulate, di colore bianco e a picco sul mare. A pochi chilometri di distanza dall’Antico Parco Archeologico di Selinunte, potrete ammirare la Spiaggia di Marinella, ovvero una zona caratterizzata da paesaggi incredibili: spiagge sabbiose in cui perdersi, dune, vegetazione palustre e macchia mediterranea. Da non perdere! Come ogni anno, inoltre, sono state diverse le spiagge premiate con le Bandiere Blu.

    Le spiagge più belle della Sicilia meridionale

    Delle spiagge più belle della Sicilia meridionale, fa parte Capo Passero da dove, ad esempio, potrete raggiungere l’isola delle Correnti: il nome di questa isola deriva dal fatto che è collocata in un punto in cui le correnti del Mar Ionio e del Mar Mediterraneo confluiscono. In provincia di Ragusa, potrete ammirare la spiaggia di Marina di Modica, ovvero una baia ricca di vegetazione circondata da dune. Nella Riserva di Vendicari, potrete ammirare diverse spiagge e calette, come la Spiaggia di Marianelli dalle acque cristalline e dai fondali bassi. Sempre nella parte meridionale della Sicilia, troverete altre tra le spiagge più belle della Sicilia, come la Spiaggia di Santa Maria del Focallo – nel comune di Ispica – e la Spiaggia di Eloro, la quale si trova nella parte Nord della Riserva di Vendicari: per raggiungere la spiaggia, dovrete percorrere circa 300 metri dall’ingresso Nord della Riserva ed è qui che potrete ammirare anche i resti della città greca di Eloro.

    Le spiagge più belle della Sicilia settentrionale

    Quali sono le spiagge più belle della Sicilia settentrionale? Non c’è che l’imbarazzo della scelta. Qualche esempio? La Spiaggia di Mondello a Palermo, la Spiaggia Punta Barcarello, nei pressi della Riserva Naturale di Monte Gallo, a Sferracavallo – sempre in provincia di Palermo – e la suggestiva Spiaggia di San Vito Lo Capo – in provincia di Trapani – che non potrete dimenticare: si tratta di una distesa di sabbia dorata di circa tre chilometri, con acqua limpidissima, così tanto che vi sembrerà di trovarvi ai Caraibi. Quali altri sono i posti più belli della Sicilia da vedere? Da non perdere, poi, la Baia di Guidaloca, Cala Mazzo, la Tonnara di Scopello e la Spiaggia Caldura, a Cefalù, formata da sassi e scogli. E, poi, ci sono la Spiaggia di Marinello e la Riserva di Capo Rama nei pressi di Terrasini – in provincia di Palermo – la quale è caratterizzata da una scogliera bianca, da un’antica torre di avvistamento e da diverse grotte marine.

    Spiaggia dei Conigli, Lampedusa

    La Sicilia vanta circa 1500 chilometri di costa da scoprire tra spiagge sabbiose e scogliere. La Spiaggia dei Conigli a Lampedusa è considerata una delle spiagge più belle della Sicilia. Il motivo? È definita anche come la spiaggia da sogno ed è caratterizzata dalla presenza di tartarughe Caretta Caretta che, ogni anno, tornano qui per riporre le loro uova. I paesaggi, il mare e la spiaggia vi stupiranno e, una volta stati qui, non vorrete non ritornare! Potrete trascorrere delle piacevoli giornate di relax, ammirando ciò che la natura ha da offrire in questo angolo di paradiso.

    Pollara, Salina

    Prosegue il tour della Sicilia. Quali sono i posti più belli della Sicilia per poter trascorrere le vostre vacanze in totale relax, godendovi il riposo, il sole e il mare? La Spiaggia di Pollara si distingue da tutte le altre per la presenza dei ciottoli neri di origine vulcanica, i quali creano un contrasto cromatico davvero scenografico con la vegetazione circostante. Questa spiaggia è assolutamente da visitare almeno una volta nella vita.

    Scala dei Turchi, Porto Empedocle

    Dove andare per godere del mare in Sicilia? Sono sempre di più i turisti che scelgono la Sicilia come meta per i propri viaggi: questi provengono da diverse parti del mondo e includono anche sempre più artisti nazionali e internazionali, che accorrono affascinati dalla natura spettacolare. Acqua cristallina, scogliere bianco ocra e gradoni piatti, ad esempio, rendono la spiaggia di Scala dei Turchi, a Porto Empedocle, un luogo incantevole e unico nel suo genere, da visitare assolutamente se ci si trova in Sicilia. Non dimenticate di aggiungere, alla vostra mappa delle spiagge della Sicilia, Scala dei Turchi.

    Cala Rossa, Favignana

    La Sicilia è davvero immensa e ricca di spiagge da scoprire, come quella di Cala Rossa a Favignana: si tratta di una splendida spiaggia delle Egadi, considerata fra le spiagge più belle d’Europa. Qui, potrete godere dell’acqua calma che vi stupirà anche per il suo colore cristallino. Questa spiaggia ricorda molto le tipiche spiagge caraibiche, facendo di questo angolo un vero e proprio paradiso. La zona è raggiungibile via mare, via terra o in barca.

    Tonnara di Scopello, San Vito Lo Capo

    Tonnara di Scopello, a San Vito Lo Capo è di quelle spiagge che non potete non vedere almeno una volta nella vita: per la precisione, questa spiaggia si trova vicino a San Vito Lo Capo e rappresenta l’ideale per chi vuole assaporare l’atmosfera calma e malinconica della Sicilia, una terra ricca di storia e di paesaggi mozzafiato. Qui, potrete trascorrere le vostre giornate rilassandovi e respirando i profumi caratteristici di questa isola.

    Baia Del Bue Marino, San Vito Lo Capo

    La Spiaggia del Bue Marino e la sua baia si trovano a San Vito Lo Capo: per l’esattezza, questa spiaggetta si trova a 4 chilometri da San Vito Lo Capo ed è una delle più belle spiagge della Sicilia. Incastonata tra mare e montagna, la spiaggia è ricca di sassi bianchi che lasciano il posto ad un mare cristallino, contornato dalla profumata macchia mediterranea: questa zona presenta, infatti, un tratto di costa roccioso con spiagge fatte di ghiaia. Insomma, un panorama e un’esperienza che, difficilmente, non vorreste non fare per sentirvi in contatto con la natura.

    Calamosche, Riserva Naturale di Vendicari

    Siete in cerca di altre spiagge siciliane da scoprire, durante le vostre vacanze? La Spiaggia di Calamosche si trova nella Riserva Naturale di Vendicari: si tratta, per la precisione, di una spiaggetta nascosta, a riparo dalle correnti, che sorge lungo la costa ionica, tra Noto e Pachino. Questa spiaggia è formata, interamente, da sabbia bianca ed è circondata da mirti, olivi, agavi e cespugli mediterranei. L’ideale per ammirare il tipico paesaggio siciliano, di cui hanno parlato poeti e cantanti nei secoli. Non dimenticate che, qui, potrete esplorare a nuoto diverse grotte.

    Cala dell’Uzzo, Riserva Naturale dello Zingaro

    Ma le bellezze della Sicilia non terminano, certamente, qui. Cala dell’Uzzo si trova, in Sicilia, nella Riserva Naturale dello Zingaro, un vero posto magico da scoprire e ammirare che, difficilmente, vorrete lasciare andare. Qui, vi sembrerà di trovarvi su una di quelle isole caraibiche che vi capita di vedere nelle riviste: i colori caraibici, per l’appunto, vi conquisteranno. Si tratta della meta ideale per gli appassionati di sub. La spiaggetta è raggiungibile a piedi, seguendo un sentiero lungo 7 chilometri.

    Capo Bianco, Agrigento

    Capo Bianco è un’altra delle località da non perdere assolutamente in Sicilia. Di che si tratta? Capo Bianco è caratterizzata da una falesia bianca, che cade a picco nel mare. Questo sperone roccioso si trova, per l’esattezza, nei pressi di Eraclea Minoa e, proprio sopra la falesia, è possibile ammirare i resti di un’antica città greca, ovvero Eraclea Minoa. Perché, dunque, non visitare uno dei posti più belli della Sicilia e della provincia di Agrigento?

    Arco dell’Elefante, Pantelleria

    Infine, l’Arco dell’Elefante di Pantelleria deve il suo nome a una particolare conformazione della roccia, che ricorda la proboscide del pachiderma intento ad abbeverarsi. La spiaggia rocciosa degrada dolcemente sul mare cristallino ed è davvero suggestiva! Non dimenticate di aggiungere, dunque, questa destinazione nella vostra lista per questa estate in arrivo. Relax, mare, natura, acque cristalline, cielo azzurro e sole vi aspettano in Sicilia.

    Dolcetto o scherzetto?