Lavori a maglia: un cappello a righe

da , il

    lavori a maglia cappellino righe

    Ecco un bellissimo lavoro a maglia per questo inverno particolarmente freddo e rigido: si tratta di un berretto a righe come quello che vedete nella foto. La lavorazione è semplice e si usa solamente la maglia rasata lavorata in tondo e la lavorazione a coste. Materiale occorrente: filato di lana 4 capi, ferro circolare e un gioco di ferri numero 2,5. Punti impiegati: maglia rasata e maglia a coste. Motivo di base: maglia rasata (poiché si  lavora in tondo, lavorare sempre a dritto). Realizzate come prima cosa un campione di 24 maglie e 40 giri che dovrà misurare 10 x 10 centimetri.

    La misura finale del berretto sarà adatta ad una circonferenza della testa di circe 52/54 centimetri.

    Esecuzione: montare sul ferro circolare 144 maglie e lavorare a maglia rasata per 4 centimetri. Poi aumentare 1 maglia ogni 12 maglie, ogni 4° giro (12 aumenti e sempre negli stessi punti al 5°, 9°, 13° giro, eccetera…) per 8 volte, fino ad ottenere 240 maglie. Lavorare altri 3 giri a maglia rasata senza aumenti.

    A questo punto cominciare le diminuzioni ogni 40 maglie: lavorare insieme la 39^ maglia  con la 40^, la 79^ con l’80^ e così via. Così avremo 6 diminuzioni in un giro. Continuare ripetendo le diminuzioni sempre negli stessi punti ogni 2 giri per 18 volte (36 giri), fino ad avere 132 maglie. Proseguire con le diminuzioni ogni giro. Quando le maglie saranno ridotte di numero al punto da rendere impossibile l’uso del ferro circolare, proseguire con i 4 ferri. Alla fine rimarranno 6 maglie. Introdurvi un filo di lana e chiudere tirando il filo stesso e fermandolo.

    Confezione: inumidire leggermente il berretto e lasciare asciugare. Ripiegare tutto intorno un orlo di 2 centimetri, cucirlo e infilarvi un elastico.