Lavori a maglia: come avviare una maglia tubolare

Maglia tubolare

Abbiamo già creato molti accessori e vestiti a maglia e a volte sono dati per scontato alcuni punti o alcune procedure elementari. E’ per questo che ogni tanto ci teniamo a dare un ripasso per chi è alle prime armi. Moltissimi processi che sembrano complicati inizialmente, a furia di provare e riprovare, aggiungendoci poi molta pratica, diventano talmente banali che voi stesse vi sorprenderete di quando non sapevate farlo. Quello che ripasseremo oggi sarà la creazione di un tubolare attraverso il metodo più semplice ma efficace possibile. Vediamolo insieme con il supporto delle figure che trovate numerate in alto.

E’ un avvio per i bordi a coste a lasciare un margine elastico e resistente fin da principio. Sono diversi i modi per eseguirlo, ma io vi indicherò quello più semplice.

1° passaggio: usando un filo di colore diverso e ferri più sottili di quelli indicati, avviare la metà + 1 delle maglie necessarie.

2° passaggio: con i ferri della dimensione necessaria e il filato, eseguire un ferro portando il filo sul davanti del lavoro e puntando il ferro nella prima maglia

3° passaggio: gettare il filo sul ferro ed eseguire una maglia dritto. Ripetere questo movimento fino alla fine del ferro. Il numero delle maglie risulterà quindi doppiato.

4° passaggio: nel ferro di ritorno dovrete poi passare, senza lavorarle, le maglie a rovescio portando il filo dietro al lavoro.

5° passaggio: lavorate a dritto le maglie gettate e proseguite ripetendo i passaggi illustrati nelle figure 4 e 5 fino alla fine del ferro.

6° passaggio: proseguite con la lavorazione fino all’altezza indicata nel progetto e al termine sfilate, con la punta del ferro, il filato di colre contrastante.

Semplice no? Ora date un’occhiata alla nostra sezione lavori a maglia per trovare ogni giorno nuovi lavori alla vostra portata.

Segui Pour Femme

Lunedì 04/10/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Paper Project
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su