Lampade da tavolo fai da te: come realizzarle [FOTO]

da , il

    Per dare un tocco di originalità in più, per rendere l’illuminazione di casa protagonista dell’arredamento: le lampade da tavolo fai da te possono essere un’ottima soluzione. Dai progetti più ambiziosi e complicati, degni di un ingegnere, a quelli più modesti ma non meno entusiasmanti, per realizzare una lampada con le proprie mani c’è solo l’imbarazzo della scelta. Ecco qualche suggerimento, alcuni esempi di lampade e qualche “dritta” su come realizzarle.

    Una lampada o un bouquet?

    Sembra un delicato bouquet di fiori bianchi, ma basta schiacciare l’interruttore e i petali si illuminano. L’effetto scenografico di questa lampada da tavolo fai da te è garantito, così come il risparmio. Servono una decina di lucine (come quelle dell’albero di natale), complete di interruttore, un bel nastro e qualche foglio di carta bianco.

    Basta ritagliare dei coni di carta della grandezza desiderata, avvolgerli intorno all’estremità della lucina e “sfrangiare” il contorno dei petali a piacere con le forbici, per poi fissare il tutto alla base con un pezzetto di scotch. Dopo aver fatto lo stesso per tutti i fiori di carta, non resta che legarli insieme, utilizzando il nastro, e il gioco di luce è fatto.

    Riciclo, per una lampada eco-chic

    Per divertirsi a creare una lampada da tavolo davvero unica, si possono recuperare vecchi oggetti di uso comune e reinventarli, dandogli un nuovo ruolo e una nuova funzionalità. Un phon non più funzionante, per esempio, svuotato e pulito, può ospitare una lampadina e diventare una soluzione di illuminazione particolare.

    Lo stesso discorso vale per vecchie ceramiche di servizi ormai decimati, spaiate e non più utilizzabili: tazzine, piattini e teiere, incollati in modo creativo possono diventare la base di un abat-jour bizzarra e divertente, per esempio.

    A tutta carta… Riciclata!

    Ecco un modo perfetto per dare nuova vita e senso alle montagne di carta accumulate, sotto forma di giornali, riviste, volantini, nel corso degli anni. Gli ingredienti per questo progetto di bricolage ad alto tasso artistico sono: manualità, pazienza, tanta carta da riciclare, colla vinilica e una base con porta lampadina, completa di interruttore.

    La prima cosa da fare è arrotolare su se stessi i fogli di carta, fissandoli con la colla vinilica. Realizzati parecchi “bastoncini” di carta arrotolata, non resta che assemblare la lampada da tavolo, sovrapponendo e incollando tra loro i componenti a piacere, allo scopo di dare vita a una sfera o a un’altra forma.

    Lampade fai da te