I murales più belli del mondo [FOTO]

da , il

    Sono diversi i murales più belli del mondo. L’arte si esprime sotto mille forme diverse e chi ama viaggiare avrà, senza alcun dubbio, notato come la street art sia presente in diversi Paesi del pianeta: graffiti colorati, che rappresentano le storie più disparate e lanciano messaggi, più o meno profondi. Questa forma d’arte urbana è presente, soprattutto, nelle grandi città e, con la sua originalità, riesce a rendere unici interi quartieri, che sembrano diventare delle vere e proprie gallerie d’arte. Siete curiosi di vederne qualcuno? Ecco alcuni dei murales più belli del mondo.

    I murales più belli del mondo: Francia e Italia

    A Lione, in Francia, non c’è solo romanticismo, ma anche tanta street art: per le strade della città francese, infatti, sono tanti i muri che ospitano opere d’arte molto particolari e alcuni di quelli che possono essere considerati tra i graffiti più belli del mondo. L’Italia non manca dalla lista e un esempio ne è Pisa: qui, si trova un graffito degno di nota, che attrae molti appassionati, sorge dietro il convento dei frati “Servi di Maria” e ha la firma di Keith Haring, che morì nel 1990. Nel 2011, sono iniziati dei lavori di restauro per proteggere quella che viene considerata una vera e propria opera d’arte.

    SCOPRI GLI URBAN X STITCH, I GRAFFITI A PUNTO CROCE

    I murales più belli del mondo: USA, Germania e Irlanda

    A New York – negli USA – è possibile ammirare il murales chiamato “V-J Day in Times Square”; opera dell’artista brasiliano Kobra. Di cosa si tratta? Una delle foto più famose e simbolo del secolo scorso è stata trasformata e resa murales, grazie alla bravura dell’artista. La Germania è, poi, forse, il Paese per eccellenza dei graffiti: basti pensare all’East Side Gallery, che è la più grande galleria d’arte a cielo aperto del mondo e si trova lungo il tracciato – circa 1,3 chilometri – dei resti del Muro di Berlino. Qui, sono presenti diversi graffiti che hanno come tema la pace e sono diventati uno dei simboli della capitale tedesca. Naturalmente, queste opere d’arte sono firmate da numerosi artisti; per non parlare, poi, dei tantissimi turisti che, ogni anno, li visitano e ammirano. Dal Muro di Berlino, si passa alle Peace Lines di Belfast – in Irlanda del Nord – dove, per diversi anni, gli scontri tra protestanti e cattolici sono stati molto forti: è qui, però, che sorgono le cosiddette “Linee di Pace”, per l’appunto e, cioè, opere che sono diventate simbolo di pace. I murales presenti nel mondo non finiscono, però, di certo qui: sfogliate, quindi, la nostra fotogallery per scoprirne molti altri ancora.

    SCOPRI LA STORIA DELLA STREET ART

    Dolcetto o scherzetto?