I luoghi più belli del Brasile: tutti i posti da non perdere [FOTO]

da , il

    I luoghi più belli del Brasile. Fare un elenco di tutti i posti da non perdere, data la vastità del Paese sudamericano e delle sue bellezze, più o meno note, è difficile. Stilare un piccolo elenco con qualche informazione utile e caratteristica affascinante, invece, potrebbe essere possibile. Ecco le mete da non lasciarsi sfuggire se si sta pianificando, magari in vista degli imminenti mondiali di calcio, un viaggio in Brasile.

    Rio de Janeiro

    Rio de Janeiro, meta immancabile in ogni itinerario di viaggio che si rispetti in Brasile. La città dei cariocas, dove si balla a ritmo di samba e si gioca il meglio del calcio mondiale, o quasi. Tra le sue attrattive più famose e conosciute c’è il Cristo Redentore, la statua che la domina dall’alto, dalla vetta dei Corcovado. Copacabana è la sua spiaggia più famosa, con i suoi 4,5 km di lunghezza a ridosso del quartiere residenziale, Ipanema, invece, è quella più elegante ed esclusiva. Vale una gita, rigorosamente in teleferica, il Pan di Zucchero, che dall’alto dei suoi 400 metri offre una vista unica della città. Foreste lussureggianti e cascate si possono ammirare nella giungla tropicale del parco nazionale di Tijuca.

    Le altre grandi città brasiliane

    Brasilia è la capitale del Brasile, che però non offre molti colori, sfumature ed emozioni al visitatore. Oltre all’urbanistica e alle soluzioni architettoniche, più da addetti ai lavori che da turisti, non ha molto altro, quindi non è da annoverare tra le mete imperdibili, anzi. San Paolo, invece, è una megalopoli, la più grande del Sud America, dinamica e coloratissima, con esempi di architettura barocca da vedere, come il Teatro Municipale, e moderna, come l’edificio Copan di Niemeyer, o il Patìo do Colégio, esempio di arte cinquecentesca. Salvador do Bahia è un mix multicolore e variegato di spiagge da sogno, chiese coloniali e festività divertentissime: da provare l’Elevador Lacerda, struttura art decò di trasporto urbano. Patrimonio Unesco, Olinda, è una cittadina brasiliana dal centro storico tutto da scoprire, tra piazze e piazzette, chiese barocche, profumi e colori. Paraty, invece, è una splendida realtà d’altri tempi, che ha conservato, al riparo dagli anni e dalla modernità, un’affascinante atmosfera coloniale.

    La natura, le spiagge e il mare

    La foresta amazzonica, prima di tutto, che offre mille scorci suggestivi e mille possibilità di escursioni uniche, solitamente con partenza da Manaus, alla scoperta di natura rigogliosa, di specie di fauna e flora impossibili da vedere altrove. Altrettanto suggestive e imperdibili le cascate dell’Iguacu: 250 spettacoli naturali a 80 metri d’altezza. Un’altra oasi naturale, dove è possibile ammirare specie rare di animali selvaggi, è il Pantanal.

    Quando si tratta di relax in riva al mare, invece, oltre alle mete turistiche più note, il Brasile offre piccole e grandi paradisi, come Trancoso, con le sue spiagge bianche, o Maragogi, nello stato di Alagoas, dove coralli, acqua cristallina e fondali tutti da esplorare la rendono la meta ideale per gli amanti del genere.

    SCOPRI 10 VIAGGI DA FARE IN ESTATE