I lavori nell’orto del mese di ottobre

da , il

    I lavori nell’orto del mese di ottobre

    Quali sono i lavori nell’orto del mese di ottobre? Se avete un balcone in casa o un giardino, potreste decidere di dedicarvi alla cura di un orto – in vaso o in piena terra – che, senza alcun dubbio, vi darebbe non poche soddisfazioni. Ogni mese, per quanto riguarda le coltivazioni, ci sono dei lavori specifici da portare avanti: sono davvero molte le piante e gli ortaggi da curare tra semina, raccolto e altri lavori. Cosa piantare, quindi, nel mese di ottobre? Cosa raccogliere? Ecco alcuni utili consigli per organizzare i lavori nell’orto del mese di ottobre.

    L’orto a ottobre: la semina

    La preparazione del terreno per la semina autunnale è una delle prime cose da fare. Ma cosa seminare ad ottobre? In questo periodo, è possibile seminare sia in vaso in balcone che in pieno campo, dove il clima lo consente: via libera, quindi, a ravanelli, barbabietola, piselli, spinaci, indivia, rucola, fave, finocchi, scarola, cavolo verza, cime di rapa, radicchio, lattuga, valerianella, carote e bieta. Se vivete in una zona particolarmente fredda, potreste optare per la semina di valerianella, rucola, spinaci e lattuga in semenzaio: i semenzai possono essere, facilmente, realizzati utilizzando dei contenitori – come i barattoli dello yogurt – da riempire con del terriccio e pochi semi, ma non dimenticate di forare il fondo.

    CONSIGLI PER COLTIVARE GLI SPINACI IN CASA

    L’orto a ottobre: il raccolto

    Per quanto riguarda il raccolto del mese di ottobre, in questo mese autunnale, potrete raccogliere il basilico e – in base a quanto seminato durante i mesi precedenti – anche spinaci, prezzemolo, rosmarino, rucola e lattuga, oltre che peperoni e pomodori, in alcuni casi. Parlando di frutta, invece, ottobre è il mese della raccolta di mele e pere, oltre che di limoni e kiwi. Ma ottobre è anche il mese conclusivo della vendemmia ed è in questo momento che avviene la raccolta di olive e uva, ma anche di nocciole, mandorle, castagne e funghi: a proposito di funghi, è consigliabile sottoporre i funghi al controllo di una ASP per motivi di sicurezza.

    CONSIGLI PER COLTIVARE LE MELE

    L’orto a ottobre: il trapianto

    Nel mese di ottobre, il trapianto dovrà, invece, riguardare bieta a coste, aglio, cipolle, cavolo broccolo, cicoria, cavolo cappuccio, cime di rapa, lattuga, cavolfiori e finocchi: questi potranno essere messi a dimora in piena terra, oppure in posti più riparati, se il clima non dovesse consentirlo. Inoltre, anche le erbe aromatiche possono essere messe a dimora e/o essiccate: menta, origano, alloro, erba cipollina, prezzemolo, rosmarino, salvia e timo, solo per citarne alcune.

    CONSIGLI PER COLTIVARE I BROCCOLI

    L’orto a ottobre: l’irrigazione

    Infine, oltre a lavorare il terreno con del compost, sarà opportuno dedicarsi all’irrigazione, che dipende da zona a zona, a seconda delle precipitazioni.

    CONSIGLI PER INNAFFIARE IN MODO CORRETTO LE PIANTE