Halloween: accessori e mobili per arredare casa [FOTO]

da , il

    Halloween, la notte per definizione più spaventosa dell’anno, è alle porte. E se per i più piccoli questo significa soprattutto fare incetta di dolci a colpi di “dolcetto o scherzetto”, travestirsi e dare forma ad alcuni dei personaggi più terrificanti, per i più grandi che amano il genere, significa arredare la casa per l’occasione, agghindandola per la festa con accessori e mobili. Via libera alla fantasia, quindi, ma senza uscire fuori tema: spettri, atmosfere gotiche, ragnatele e decorazioni cupe sono i protagonisti, ma anche zucche e candele non vanno dimenticate. Ecco qualche suggerimento.

    Arredare a colpi di tessuto

    I tessuti, si sa, scelti nel modo giusto e soprattutto posizionati a dovere possono arredare al meglio un ambiente, cambiandone volto e vocazione. Anche quando si tratta di agghindare la casa per la notte degli spiriti, perché non puntare tutto (o quasi) sui tessuti? Via libera ai colori più tetri, che garantiscono l’atmosfera gotica desiderata, ma anche all’arancio, altro protagonista, complice la zucca, dell’immaginario collettivo di Halloween.

    Tessuto ad hoc per ricoprire i divani, per vestire di nuovo le sedie e la tavola, ma anche per creare vere e proprie scenografie a tema. Infatti, bastono alcune strisce di tessuto, nere, grigie o bianche, assemblate a dovere per creare una ragnatela gigante, da posizionare sui muri di casa, a penzoloni tra le travi del soffitto e il lampadario oppure, più semplicemente su scale e divani.

    I complementi d’arredo giusti

    Non serve sborsare un capitale o investire budget astronomici per arredare la casa a tema Halloween. Niente cambi radicali o stravolgimenti di mobili e complementi d’arredo, ma sono qualche aggiunta strategica. In particolare, per rendere l’atmosfera più gotica e horror, meglio puntare sulle luci. Meglio se soffuse e flebili, come solo le candele sanno fare. Lanterne a tema, come quella “mummia”, realizzata avvolgendo un po’ di nastro bianco intorno a un vasetto di vetro e completata con due occhi neri disegnati con il pennarello, potrebbero essere utili.

    Perfetti anche vasi neri, ghirlande dal gusto decisamente tetro, come quella realizzata con la carta da giornale, pezzi di tessuto, pizzi e nastri neri, festoni con zucche, ragni o pipistrelli (da creare anche da soli, armandosi di cartoncino, spago e fantasia). Ottimi allo scopo anche i fantasmi: più ce ne sono per casa, meglio è: con il giusto travestimento, cioè un vecchio lenzuolo dotato di occhi neri e bocca spalancata, anche la più banale delle poltrone può diventare la protagonista di una stanza da paura.