Festa di Pasqua nel mondo, riti e tradizioni

da , il

    La festa di Pasqua viene celebrata in tutto il mondo, non solo dai paesi di tradizione cattolica, dal momento che si tratta di una celebrazione che, in maniera diversa e per motivi differenti, ci viene proposta in giro per tutti i continenti. Nella nostra galleria di immagini potete ammirare alcuni dei rituali più importanti che da un paese all’altro ci accompagnano quando si avvicina il periodo della Pasqua: potreste dare un’occhiata ai luoghi proposti perché potrebbero diventare ottime mete per le vacanze pasquali!

    In moltissimi paesi del mondo la preparazione alla festa della Pasqua è lunga e richiede rituali ben precisi, che a volte diventano delle attrattive uniche per i turisti che si recano in queste mete proprio per ammirare da vicino tradizioni, riti e usanze che ci arrivano dal passato e che ogni anno vengono riproposte puntuali per la celebrazione di questa festività religiosa.

    Festa di Pasqua in Italia

    In Italia, vista la tradizione cattolica, il periodo pasquale inizia il giorno dopo il Martedì Grasso, ultimo giorno di Carnevale: la Quaresima, infatti, prende il via con la celebrazione dell’imposizione delle Ceneri. Seguono quaranta giorni durante i quali è usanza non mangiare carne il venerdì. La settimana santa, quella che ci porta al giorno della Pasqua, è la più intensa, con celebrazioni religiose come la Lavanda dei Piedi, la via Crucis del venerdì e la Veglia per attendere il giorno della Resurrezione. In questo periodo molte le processioni in ricordo degli ultimi giorni di vita del Messia.

    Processioni di Pasqua in Spagna

    Anche la Spagna, vista la sua cultura cattolica, ospita delle celebrazioni molto importanti in vista della Pasqua: la Settimana Santa è ricca di processioni decisamente folkloristiche, alle quali partecipano i Nazarenos, penitenti con il cappuccio in testa che appartengono alle diverse confraternite religiose del paese.

    Pasqua nei paesi anglosassoni

    Il simbolo più forte del periodo di Pasqua nei paesi anglosassoni è, senza dubbio, l’uovo, elemento che ha dei significati molto importanti: oltre ai riti religiosi, c’è anche una pratica divertente che si compie sempre nella domenica che celebra la resurrezione del Messia, ovvero quella di far rotolare uova colorate giù dalle collinette. Ma vengono anche organizzate cacce al tesoro per bambini, con protagonista proprio questo alimento!

    Pasqua ebraica

    Anche la religione ebraica festeggia la Pasqua, una festività molto importante che si chiama Pesach. La Pasqua Ebraica non celebra la resurrezione di Cristo, ma la liberazione del popolo ebraico dalla schiavitù del faraone egiziano, grazie all’intervento di Mosé, guidato da Dio. Le celebrazioni vengono fatte in famiglia e durano 8 giorni. Molto importante il Seder, una cena con un rituale specifico, che prevede anche la lettura dell’Heggadah.

    Pasqua musulmana

    Anche l’Islam ha la sua festa di Pasqua, chiamata Eid al-Adha, che nulla ha a che fare con quella cattolica, dal momento che questa celebrazione ricorda la storia di Abramo e di suo figlio Isacco. Non a caso viene anche chiamata Festa del Sacrificio.

    Pasqua nei paesi scandinavi

    La Pasqua nel nord dell’Europa è una festa per i bambini, che nella giornata del sabato santo si travestono da streghe buone e consegnano cartoline, in cambio di uova e dolcetti.

    Date anche un’occhiata alle nostre proposte per festeggiare Pasquetta con i vostri amici!