Ferri da stiro: come scegliere il modello giusto

da , il

    Sarete d’accordo con me quando dico che stirare è una delle attività più faticose e stancanti tra tutti i lavori domestici. Per rendere il lavoro meno faticoso sarebbe bene scegliere un buon prodotto, in base anche alle proprie esigenze. Prima cosa da considerare è il prezzo: se siete disposte a spendere un po’ di più, avrete la possibilità di ambire a prodotti di qualità e che vi alleggeriranno il lavoro. Altri fattori da tenere conto sono la frequenza con cui si stira, il tipo di biancheria da stirare e quindi le prestazioni desiderate. E’ molto importante conoscere tutte le caratteristiche dei ferri da stiro.

    Conoscere tutte le caratteristiche infatti vi permetterà di mirare la vostra scelta su ferri con alcuni pregi e scartarne altri. Vediamo insieme come sono fatti i ferri da stiro in commercio oggi.

    Iniziamo col spiegare la differenza tra ferri da stiro a secco e quelli a vapore. I primi sono ideali per capi delicati come centrini, pizzi e seta; non è munito di serbatoio e la piastra di metallo è scaldata da una resistenza elettrica. I ferri da stiro a vapore sono dotati di un serbatoio che contiene l’acqua che viene rilasciata goccia a goccia sulla piastra metallica bollente che la vaporizza all’istante. Alcuni sono dotati di un tasto che aumenta il rilascio, favorendo la stiratura delle pieghe più antipatiche.

    I sistemi stiranti sono invece di qualità molto superiore dato che hanno maggiore uscita di vapore e più autonomia di stiro. Sono composte da centralina e il ferro da stiro. Ne esistono due tipi: con serbatoio di acqua fredda che conduce l’acqua fino alla piastra rovente e quello con caldaia a pressione, che scalda l’acqua al suo interno e una volta che il liquido è in temperatura, si può vaporizzare quanto si vuole senza attendere ogni volta. Quest’ultima costa sicuramente di più ma vi alleggerirà il lavoro, più di ogni altro ferro.

    Esistono anche i ferri da viaggio, ideale per chi, anche in vacanza, vuole lavare e stirare i capi.