Fai da te l’olio essenziale di calendula per lenire le punture di zanzare

da , il

    La calendula è un fiore conosciuto e apprezzato per le sue molteplici proprietà: può essere usato per uso esterno o interno (naturalmente, dopo aver chiesto il parere di un medico!). Il decotto e l’infuso di calendula sono indicati in caso di influenza, tosse, dolori mestruali. Per uso esterno si possono applicare l’olio essenziale o le creme a base di calendula su cicatrici, eczemi, dermatiti e irritazioni della pelle. La calendula ha proprietà lenitive ed emollienti, ed è ottima contro le scottature solari. Volete sapere come si prepara l’olio essenziale di calendula?

  • Procuratevi una manciata di fiori di calendula; vanno bene anche i petali essiccati che si trovano in erboristeria. Se avete i fiori freschi, staccate i petali, dopo aver lavato i fiori, e metteteli in un barattolo di vetro.
  • Ricoprite i petali con olio d’oliva, poi mettete sul barattolo una compressa di garza che fermerete con un elastico.
  • Dopo circa due ore togliete la garza e mettete il coperchio, chiudete bene e lasciate il barattolo al sole per mezza giornata.
  • Lasciate il composto a riposo per dieci giorni, agitando ogni tanto.
  • Trascorsi i dieci giorni, potete usare l’olio di calendula puro, oppure mescolato alla vostra solita crema.