Fai da te: come applicare le carte da parati

da , il

    Le carte da parati sono una buona alternativa per le pareti di casa o quelle di un ufficio. Non è sicuramente una cosa facile scegliere la giusta trama e tante volte, per questo motivo, si tende a non considerarla mai come alternativa valida. Infatti non tutte le tipologie sono adatte a qualsiasi ambiente o stanza della casa. I nemici principali di questo tipo di superficie sono l’umidità ed il calore eccessivo: entrambe potrebbero danneggiare la carta nel giro di pochissimo tempo. Prima di fissarle è bene sapere tutti i pro e i contro.

    Innanzitutto sarebbe da evitare posizionarle su pareti che presentano delle irregolarità evidenti oppure ovviare al problema applicando precedentemente una foderina ovvero un piccolo spessore.

    Ci sono diversi tipi di carta da parati in base appunto alle esigenze. Per le pareti soggette di più all’umidità infatti sarà indispensabile usare la carta lavabile oppure quella vinilica. La prima è resistente all’umidità grazie ad una sostanza resinosa che viene spalmata su di essa e la rende immune al vapore acqueo. La carta vinilica invece è impreziosita da uno strato in PVC che rende la carta impermeabile.

    Alcune carte da parati sono studiate appositamente per evitare la dispersione di calore che spesso è un problema in alcune stanze della casa.

    Nel caso abbiamo invece la necessità di rinnovare il colore di una vecchia carta da parati e non sappiamo come fare, basta applicare una foderina sulla stessa e posizionare quella nuova senza farci troppi problemi.

    Ricordiamo infine che possiamo trovare nei centri specializzati, nei brico center o nei negozi fai da te, la colla che ci permette di fissare la carta al muro. In genere la si trova in polvere, da sciogliere facilmente nell’acqua al momento del bisogno. Esistono anche colle funghicide per combattere la creazione di muffe.