Decoupage di Natale: tante idee per decorare la casa e l’albero [FOTO]

da , il

    Una tra le tecniche della decorazione fai da te, di semplice esecuzione ma dall’effetto scenografico garantito, il decoupage può essere sfruttata per realizzare splendidi addobbi per Natale, ideali per decorare sia la casa sia l’albero. Basta conoscere le basi del decoupage, procurarsi il materiale necessario e il gioco è fatto. Ecco tante idee per decorare la casa e l’albero.

    Sfere per l’albero con il decoupage

    Un classico degli addobbi natalizi da appendere all’albero di Natale, le sfere, che con il decoupage possono essere reinventate e impreziosite a dovere diventando decorazioni fai da te davvero uniche.

    L’occorrente. 1 sfera di plastica; carta a tema natalizio; colori acrilici sabbiati (oro e rosso); glitter in polvere oro; colla (vinilica o specifica per decoupage); primer; pennelli; nastro d’oro; asciugacapelli.

    Come fare. Innanzitutto passare il primer su tutta la superficie della sfera. Ritagliare dalla carta le immagini scelte. Incollare gli elementi selezionati e ritagliati passando un velo di colla sopra e sotto il pezzo di carta (facendo attenzione a non lasciare bolle d’aria o pieghe). Dipingere il resto della sfera con i colori acrilici, per poi impreziosire il tutto con un tocco di glitter dorato e aggiungere il nastro d’oro all’estremità da appendere all’albero. Dopo una passata di asciugacapelli e un po’ di pazienza, la sfera sarà asciutta e pronta per diventare a tutti gli effetti una decorazione dell’albero di Natale.

    Ghirlande natalizie

    Si possono realizzare in formato mignon o maxi, possono trasformarsi in originali addobbi per l’albero di Natale o in raffinate decorazioni per il resto della casa, le ghirlande natalizie si prestano a mille utilizzi e riutilizzi diversi. E con il decoupage, la creatività è garantita.

    Il procedimento è lo stesso seguito per realizzare le sfere di plastica, con o senza glietter in aggiunta in base alle preferenze e, magari con qualche nastro e decorazione in più (pigne, bacche o rami di pino). L’unica vera differenza? La base di partenza. In questo caso si può optare per il riciclo, per il riutilizzo creativo per la realizzazione ex novo. Nel primo caso, soprattutto se si tratta di mini ghirlande natalizie da appendere all’albero, si possono riutilizzare vecchi bangles, cioè i bracciali in plastica rigidi, o vecchi anelli per le tende. Se le ghirlande, invece, non sono mini, la base su cui lavorare può essere ricavata ritagliando il polistirolo o il cartone, ma anche reinventando una vecchia tortiera per la ciambella (che la forma perfetta, con il buco centrale).