Cuciniamo con i fiori, la torta con papavero, per una prima colazione originale!

da , il

    papaveri

    I fiori sono belli da vedere e buoni da mangiare. Avete presente i papaveri? Rendono più gioiosi e allegri i nostri campi, ma anche le nostre abitazioni, proprio grazie ai loro colori e al loro stile. Ma lo sapevate che quel bel fiore lo possiamo usare anche in cucina? Oggi vi propongo una ricetta davvero gustosa, per una prima colazione dolce e profumata, per cominciare al meglio la giornata, magari portando le fette di torta con noi in ufficio per farle assaggiare al nostro capo. Chissà, mangiandola potrebbe diventare più buono e generoso, cambiando la nostra giornata al lavoro!

    Per preparare questa gustosa torta al papavero (fiore che potete fare anche all’uncinetto!), abbiamo bisogno dei seguenti ingredienti: 200 grammi di zucchero, 8 uova, 200 grammi di mandorle (ma vanno bene anche le nocciole) macinate, 200 grammi di semi di papavero già macinati, una bustina di zucchero vanigliato, un pizzico di cannella, il succo di due limoni, un po’ di rum, tre mele.

    Prendete le uova e lavoratele con lo zucchero, per ottenere un composto spumoso. Mescolando di continuo, unite le mandorle (o le nocciole) che avrete già triturato finemente, insieme ai semi di papavero, allo zucchero vanigliato, alla cannella, al succo di limone e ad una spruzzatina di rum (non esagerate se la mangiano anche i bambini, anche se poi durante la cottura il liquore evapora, quindi niente paura!).

    A questo punto grattugiate le vostre mele e mettete tutto nel composto, continuando a mescolare fino a quando non sarà diventato un composto omogeneo. Mettete il tutto in uno stampo che avrete precedentemente imburrato e infarinato. Fate cuocere la torta a 150 gradi, per una mezz’oretta.

    E gustatela!