Cucina ordinata e ben organizzata: si può!

da , il

    cucina in ordine

    La cucina è sicuramente la stanza più frequentata della casa. E anche la più amata, dove spesso ospitiamo i nostri amici per un pranzo, una cena, un aperitivo o semplicemente per un tè. Ma la cucina non è solo il luogo più vissuto di una casa e anche quello più difficile da tenere in ordine, soprattutto se cuciniamo molto o abbiamo bambini che rendono l’ordine un’utopia. Come fare allora per tenere tutto a posto? Niente paura, è possibile farlo senza troppo stress e fatica!

    Innanzitutto, dobbiamo suddividere gli spazi con intelligenza: tutto ciò che è più a portata di mano esempio: cassetti, piccoli o grandi, cassettoni, che vanno tanto di moda nelle cucine moderne, e armadi dovranno contenere le cose che utilizziamo con maggiore frequenza. Quindi pentole, posate, piatti da portata per ogni giorno, devono essere inseriti non solo in vani facilmente raggiungibili, ma anche più a vista, per poter prendere tutto senza spostare troppe cose. Se sono molto profondi, ad esempio, potete mettere davanti gli oggetti di maggior utilizzo e dietro gli utensili che invece usate meno. Stessa cosa da fare nei cassettoni: sotto le pentole che nemmeno sapete di avere, sopra le vostre preferite che usate per preparare ogni pietanza! Molto comodi anche gli armadi a scomparsa o i carrellini che possiamo anche spostare e far sparire con facilità!

    Per quanto riguarda poi i piccoli utensili da cucina, perché non comprare tutta una serie di scatole e di box dove inserire in ordine tutto? Magari attaccate un’etichetta nella parte visibile, così saprete sempre cosa c’è dentro e non dovrete impazzire ogni volta aprendo tutte le scatole e mettendo ancora più in disordine.

    I contenitori a chiusura ermetica e salva freschezza pensati appositamente per gli alimenti sono poi indispensabili per evitare di avere negli armadi scatole di pasta, biscotti, sale, zucchero e caffè pericolosamente aperti: oltre ad essere molto antigienico, il rischio di rovesciarli è troppo alto. Se li comprate in versioni basic e un po’ bruttini, inseriteli negli armadi ben nascosti dalla vista, mentre con soluzioni di design più ricercati, magari divertenti e in linea con lo stile della vostra cucina, potrete anche esporli orgogliosamente in una mensola della cucina o nel vano con vetrinetta della vostra credenza.

    E ricordatevi di mettere in ordine le cose man mano che cucinate: sembra difficile e una perdita di tempo, ma invece è l’esatto contrario. Quando finite di utilizzare ogni ingrediente sistematelo nel suo vano, mentre gli utensili che non vi servono più metteteli subito nel lavello o in lavastoviglie, così non solo tutto sarà più ordinato, ma anche più pulito e voi avrete più spazio per muovervi.

    Se proprio non riuscite a seguire i nostri consigli, niente paura: una bella tenda davanti alla cucina (nel caso sia a vista!), un separé o la porta del cucinino sempre chiusa e il gioco e fatto: così dovrete solo tenere in ordine la parte dedicata al consumo dei pasti… Semplice, no? :)

    Foto di Kohara.