Cucina open space per arredare i grandi spazi dedicati alla zona living [FOTO]

Per ottenere il miglior risultato è utile seguire alcuni accorgimenti che ci aiutino nella progettazione di una cucina open space

da , il

    Arredare i grandi spazi dedicati alla zona living con una cucina open space può risultare piuttosto impegnativo poiché occorre disporre le diverse aree in modo funzionale, dando però importanza anche alla congruità estetica. Un open space che comprenda la cucina integrata al soggiorno e alla zona pranzo deve essere quindi ben progettato, per arrivare ad un risultato di combinazioni armoniose.

    La cucina open space, ovvero aperta sulla zona soggiorno, è oggi di grande tendenza, e ha il plus di poter aumentare lo spazio adibito alla zona giorno. Ma riuscire ad avere uno spazio living attrattivo e funzionale comprendendo la cucina, non è facile. La sua realizzazione comporta più attenzione rispetto ad una zona cucina classica delimitata da pareti: dimensioni, tipologie, colori, stili, finiture e materiali dovranno essere ponderati con una visione globale della casa, e il progetto dovrà essere preciso e ragionato. Con la messa in opera di una cucina open space il cucinare sarà meno legato ad un’attività di pura sussistenza, e diventerà un piacere da condividere con le altre persone presenti in soggiorno.

    SCOPRI IL DECALOGO SU COME RINNOVARE LA CUCINA

    SCOPRI COME AVERE UNA CUCINA ORDINATA E BEN ORGANIZZATA

    L’organizzazione degli spazi della cucina open space può essere in linea o a “L” come per le cucine classiche, ma per dare movimento e originalità all’ambiente si può pensare di aggiungere un ulteriore elemento a penisola o ad isola, che funga anche come partizione visiva fra lo spazio cucina e lo spazio soggiorno.

    Grande attenzione deve essere data al la scelta delle cromie e delle finiture, che devono essere in linea con lo spazio su cui si affaccia seguendo la strada dell’omogeneità, che dovrà continuare anche nella scelta del pavimento e della finitura delle pareti per una perfetta integrazione cucina-soggiorno. L’illuminazione della cucina a vista deve comprendere anch’essa una soluzione che prosegua nella visione globale dell’area giorno, ma deve anche necessariamente prevedere un progetto illuminotecnico dedicato alla sola cucina, in modo che sia garantita la fruizione confortevole della stessa.

    Rimane implicito il consiglio di evitare caos e disordine se si sceglie di dare vita ad uno spazio living che comprenda anche una cucina a vista, e dovremo quindi sforzarci anche di razionalizzare la quantità degli accessori e ottimizzarne la collocazione.

    E per chi non è convinto al 100% di una cucina open space, perchè non provare a suddividere l’ambiente cucina e il soggiorno con un elemento verticale in vetro a tutta altezza da utilizzare come schermatura discreta e meno banale di un’intera parete divisoria?

    Arredare un loft