Crea uova di Pasqua rivestite di foglie

da , il

    Uova di Pasqua ricoperte con foglie

    Le tradizione vuole che le uova di Pasqua si offrano in segno di buon auspicio e di augurio durante la primavera. Il rivestimento naturale che vi proponiamo in questo lavoretto, le renderà diverse dal solito e vi consentirà di trasformarle in una graziosa sorpresa per i vostri cari. Le foglie fresche di edera e quelle secche di faggio mimetizzano alla perfezione le uova: nascondetele in giardino per una divertente e insolita caccia al tesoro per i vostri bambini. Se invece preferite regalarle, riempitele con caramelle e golosi dolcetti.

    Materiale necessario
    Potrete utilizzare delle uova di cartone oppure cercare delle uova in plastica in qualche centro di bricolage, scegliendo la dimensione più adatta alle vostre esigenze. Se l’uso che intendete farne è semplicemente decorativo, ricomponete le due metà con il nastro adesivo prima di rivestirlo, altrimenti se volete utilizzarlo come contenitore, decorate le due metà separatamente. Procuratevi quindi della colla per legno o per tappezzeria, delle foglie fresche di edera, foglie secche di faggio, una garza o una vecchia calza, nastri di organza ed infine della lacca forte.

    Uovo rivestito di foglie fresche d’edera

    Se desiderate una composizione dominata dalle sfumature più brillanti del verde, le foglie d’edera sono l’ideale. Applicate la colla per legno sul rovescio delle foglie e disponetele sul guscio dell’uovo cominciando dall’estremità più larga. Rivestite l’uovo in modo omogeneo, disponendo le foglie in modo da sovrapporle parzialmente, facendo attenzione a ricoprire tutta la superficie non lasciando spazi vuoti. Fissate il rivestimento esercitando una certa pressione. Riponete l’uovo in una garza e lasciatelo asciugare. Avvolgete intorno all’uovo un nastro di organza. Preparate un fiocco composto da più anelli usando un altro pezzo di nastro. Mettetelo al centro del primo nodo e fissatelo.

    Uovo rivestito di foglie secche di faggio

    Se invece preferite dei toni più caldi, potete impiegare foglie secche di faggio. Per seccarle mettetele tra due fogli di giornale e pressatele con un peso per evitare che i bordi si arriccino. Separate le due metà dell’uovo. Su una di esse incollate la prima foglia con la punta rivolta verso l’estremità più stretta del guscio e lasciate asciugare. Incollate le foglie a quinconce e ripiegatele sui bordi. Spruzzate la composizione con una lacca forte in modo da ottenere un effetto brillante.

    Una volta terminato il lavoro, in entrambe i casi, avvolgete l’uovo in una garza o in una vecchia calza, in modo che le foglie prendano bene la forma bombata. Per ottenere una superficie liscia e brillante spruzzate il rivestimento con una lacca per composizioni floreali. Ed il nostro lavoretto di Pasqua è terminato.