NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Cosa non lavare mai in lavatrice

Cosa non lavare mai in lavatrice
da in Lavori casa, pulizia
Ultimo aggiornamento:
    Cosa non lavare mai in lavatrice

    Cosa non lavare mai in lavatrice? La lavatrice è un elettrodomestico a cui, oggi, è impossibile rinunciare e che è presente, praticamente, in tutte le case: fa, infatti, parte integrante della vita di tutti i giorni di ogni casalinga. Difficile è, ormai, rinunciare a una comodità del genere: basti pensare, ad esempio, ai ritmi frenetici a cui siamo sottoposti, giornalmente e, dunque, alla mancanza di tempo per poter fare tutto. Chi sarebbe disposto a rinunciare a un così valido aiuto nelle faccende domestiche? Forse, però, non tutti sanno che non tutti i capi possono essere lavati in lavatrice. Siete curiosi di scoprire di più in merito? Ecco alcuni utili e pratici consigli per utilizzare la lavatrice in modo corretto.

    Scarpe

    Gli oggetti metallici sono una di quelle cose a cui prestare attenzione, prima di procedere con il bucato: controllate bene, quindi, le tasche alla ricerca di eventuali monetine rimaste; svuotate, attentamente, ogni spazio e attenzione anche a cerniere e bottoni in metallo, che potrebbero intasare il filtro o rigare l’oblò della lavatrice. Come fare, quindi? Inserite questi capi d’abbigliamento all’interno di sacchetti o federe di cotone per proteggere la lavatrice. Le scarpe delicate – come quelle di tela, ad esempio – sarebbe meglio non lavarle in lavatrice, ma spazzolarle con sapone di Marsiglia, risciacquarle e lasciarle asciugare all’aria aperta. Che dire, poi, dei capi in pizzo? Per questo tipo di capi delicati, cercate di preferire il lavaggio a mano con sapone naturale e acqua tiepida, magari aggiungendo due cucchiai di bicarbonato per sbiancare.

    CONSIGLI PER LAVARE LE SCARPE

    Cuscini

    I cuscini di sedie e divani sono spesso realizzati con tessuti delicati, per cui è un po’ rischioso lavarli in lavatrice: leggete, quindi, le etichette per capire se sono adatti al lavaggio a mano, in lavatrice o a quello a secco in tintoria.

    I panni in microfibra possono rovinarsi e perdere il loro potere assorbente: sarebbe, quindi, meglio lavarli a mano con acqua tiepida e sapone di Marsiglia, lasciandoli asciugare in modo naturale. I reggiseni con ferretto – e la biancheria intima, in generale – rischiano di rovinarsi, se lavati in lavatrice: potete acquistare dei contenitori salva-reggiseno per il lavaggio in lavatrice, oppure lavarli a mano con sapone di Marsiglia.

    Sapone

    I cappellini – soprattutto, quelli con visiera – potrebbero non essere adatti al lavaggio in lavatrice: lavateli, quindi, a mano con acqua e sapone naturale. Anche per quanto riguarda la seta, inoltre, potrebbe non essere il caso di un lavaggio in lavatrice: in alcuni elettrodomestici, però, sono presenti dei programmi di lavaggio per i delicati, che includono anche i capi in seta; in alternativa, ricorrete al lavaggio a mano o alla tintoria. Ricordate, poi, che è meglio evitare di utilizzare i detersivi e gli ammorbidenti in vendita, in quanto contenenti sostanze chimiche dannose per la salute e per l’ambiente: è, infatti, meglio ricorrere a rimedi naturali, come l’acido citrico, l’aceto e il sapone di Marsiglia. Infine, ricordate che è opportuno leggere, attentamente, il manuale di istruzioni della propria lavatrice, le caratteristiche di ogni ciclo di lavaggio e le etichette dei capi da lavare, in modo tale da evitare di commettere degli errori e di rovinare sia questo prezioso elettrodomestico che i capi a cui tenete.

    SCOPRI GLI USI DEL SAPONE DI MARSIGLIA

    785

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Lavori casapulizia
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI
    Oroscopo di oggi
    • Ariete
    • Toro
    • Gemelli
    • Cancro
    • Leone
    • Vergine
    • Bilancia
    • Scorpione
    • Saggitario
    • Capricorno
    • Acquario
    • Pesci