Come utilizzare le foglie e i fiori della salvia

da , il

    salvia fiore

    Un’erba aromatica che non deve assolutamente mancare nelle nostre cucine è la salvia. La più comune e utilizzata è la Salvia Officinalis, di cui si possono usare sia le foglie che i fiori. Le foglie della salvia sono ottime per insaporire salse, arrosti, per dare sapore alla carne e si può usare da sola o con altre erbe aromatiche (rosmarino, timo, alloro e origano). La pasta condita con burro e salvia è un classico per chi non ha tempo per preparare il sugo, oppure per condire gli agnolotti.

    Le foglie di salvia di medie e grandi dimensioni sono buonissime anche fritte, così come sono o passate prima nella pastella. In estate la salvia produce dei fiorellini blu-violetto, perfetti per preparare il the. Fate attenzione: se state prendendo dei farmaci, se siete incinta o se avete particolari allergie o patologie, chiedete sempre il parere del medico prima di utilizzare infusi, the e tisane.

    I fiori di salvia, insieme ai fiori di lavanda, possono profumare armadi, cassetti e scarpiere: basterà inserirli in sacchetti di tulle (quelli per confetti). Potete preparare dei sali da bagno al profumo di salvia: basterà riempire un barattolo di vetro con del sale grosso, alcune gocce di olio essenziale di salvia e unire dei fiori e foglie di salvia sminuzzati. Chiudete il barattolo e lasciatelo a riposo per tutta la notte prima di usare i sali.