Come spazzolare il pelo del cane

da , il

    Come spazzolare il pelo del cane

    Come spazzolare il pelo del cane? Chi ha un peloso a quattro zampe in casa sa, perfettamente, quanto ricca di amore sia la propria vita, ma sa anche che Fido necessita di molte cure e attenzioni, proprio come qualsiasi altro membro della famiglia. Che i cani abbiano il pelo corto, lungo, duro, liscio, folto o raso, poco importa, alla fine: tutti, infatti – chi più chi meno – perdono pelo, in special modo durante il periodo della muta. Non bisogna, però, disperare, perché basta spazzolare, regolarmente, il cane per risolvere gran parte del problema. E poi, si sa che è meglio una casa con qualche pelo in giro e piena di amore piuttosto che una pulita, ma vuota. Come fare, quindi? Ecco alcuni utili e semplici consigli per spazzolare il pelo del cane con successo.

    Spazzolare il cane: quando e con cosa spazzolare

    Spazzolare il cane è, estremamente, importante non solo per la pulizia di casa, ma anche e soprattutto per la salute di Fido: per questa ragione, è importante che questa diventi un’abitudine e non una rarità, in quanto aiuta a ridurre la quantità di pelo in giro per casa, ma anche ad eliminare il pelo morto, sporcizia e batteri. Più lungo è il pelo di Fido, più frequentemente questo andrà spazzolato, ma diciamo che sarebbe meglio dare una pettinata almeno una volta al giorno. Inoltre, durante il periodo della muta – ovvero, durante il periodo del ricambio del sottopelo – sarà bene non dimenticare di spazzolare Fido. Naturalmente, è importante avere gli oggetti giusti per spazzolare il cane: fatevi, quindi, consigliare dal vostro veterinario o dal negozio per animali di fiducia in merito alla spazzola e all’attrezzatura per la pulizia del pelo adatte al vostro caso specifico. Il tipo di spazzola varia a seconda del tipo di pelo di Fido. Qualche esempio? Per i mantelli rasi, potrete usare una spazzola con setole naturali; per i mantelli corti, potreste usare anche un pettine a denti stretti; per i mantelli duri o lunghi e lisci, potrebbe essere usata sia una spazzola che il cardatore; per i mantelli lunghi e folti, oltre alla spazzola, potreste usare anche un pettine a denti larghi.

    SCOPRI QUALE CANE PERDE MENO PELO

    Spazzolare il cane: come spazzolare e usare il cardatore

    Sicuramente, è bene abituare il cane ad essere spazzolato fin da cucciolo, ma anche da adulto è possibile abituarlo. Come fare? Spazzolatelo, accompagnando i gesti con parole dolci e affettuose e massaggi e carezze: questo, infatti, rasserenerà il piccolo e farà passare l’eventuale paura. Una volta terminata la procedura, date un premietto a Fido, oppure continuate con dei complimenti e delle coccole extra: così facendo, il cane assocerà il momento dedicato alla spazzola a qualcosa di positivo e familiare. Ricordate, inoltre, di seguire la direzione del mantello quanto dovete spazzolare e pettinare: partite, quindi, dalla testa e proseguite sul corpo, senza dimenticare zampe e coda. È importante non procedere troppo violentemente, per evitare di ferire la cute del cane e spaventarlo, oltre che non spazzolare mai contropelo e non agire sul pelo bagnato. Infine, uno strumento molto utile è il cardatore: si tratta di una spazzola con i dentini in ferro che aiuta ad eliminare il pelo morto, ripulendo la pelliccia con successo, ma va utilizzato delicatamente e prestando attenzione per non procurare ferite alla pelle.

    CONSIGLI PER ELIMINARE IL PELO DEL CANE E DEL GATTO DAI VESTITI