Come si impara a meditare: tecniche di meditazione per principianti

La meditazione è una pratica antica ed estremamente benefica per la salute dell’organismo. Sono diverse le tecniche di meditazione per principianti, che aiutano a calmare la mente e rilassare il corpo. Come si impara a meditare? A cosa si pensa quando si medita? Scopriamo di più su come fare meditazione.

da , il

    Come si impara a meditare: tecniche di meditazione per principianti

    Come si impara a meditare? Sono diverse le tecniche di meditazione per principianti, che possono essere utili per iniziare con successo e intraprendere questo nuovo stile di vita dai molti benefici per la salute di mente e corpo. La meditazione è una semplice pratica che aiuta a rilassarsi e conoscere meglio se stessi: si tratta di un modo semplice ed efficace per calmare la mente e rilassare il corpo, trovando la pace interiore di cui abbiamo bisogno nel caos della vita di tutti i giorni. A cosa si pensa quando si medita? Come meditare a casa, a letto o fuori? Ecco alcune idee interessanti per il vostro benessere e utili consigli su come fare meditazione e imparare le basi di questa incantevole pratica.

    Come meditare

    Come si impara a meditare? Scopriamo le tecniche di meditazione per principianti, semplici da attuare anche se non si è particolarmente esperti ed è la prima volta che ci si cimenta con la meditazione.

    Come prima cosa, trovate il luogo adatto, che sia il più possibile tranquillo e che vi permetta di non essere disturbati per almeno 15 minuti o di più, se preferite. È importante che ritagliate del tempo solo per voi stessi, quotidianamente e che questa diventi un’abitudine fondamentale come mangiare o dormire.

    Sedetevi e rilassatevi: potreste, ad esempio, mettervi per terra a gambe incrociate, su un cuscino o su una semplice sedia con lo schienale, poggiando i piedi per terra, se non siete abituati alla posizione del loto. Cercate, ad ogni modo, di mantenere la curvatura naturale della schiena, non piegandola. Non dimenticate che potreste meditare anche a letto.

    Rilassate il corpo completamente: chiudete gli occhi e portate la vostra attenzione sulle varie parti del corpo partendo dai piedi, passando da spalle e collo fino alla testa.

    Procedete respirando lentamente e profondamente, chiudendo gli occhi: fate dei respiri profondi, con estrema calma, inspirando dal naso ed espirando dalla bocca.

    È importante che siate consapevoli del vostro corpo e dello spazio che vi circonda, concentrandovi sul vostro respiro: più respirerete lentamente e più vi sentirete calmi e rilassati, così da poter focalizzare l’attenzione sul respiro.

    Per terminare la meditazione, muovete piano le dita di mani e piedi, stendete le braccia e le gambe e aprite gli occhi, alzandovi lentamente. Potreste puntare una sveglia, così da meditare i minuti che desiderate e che potrete aumentare con il passare del tempo e della pratica.

    Mantra per meditare

    Per meditare, il mantra è estremamente utile: si tratta di un suono, una frase o una semplice parola, che viene ripetuta durante la meditazione per poter concentrare al meglio la propria mente.

    I mantra possono essere ripetuti ad alta voce o mentalmente: potreste, ad esempio, ascoltare dei mantra o anche utilizzare dei CD di meditazione guidata che possano fornirvi, man mano, le istruzioni da attuare.

    Un semplice mantra potrebbe essere quello di ripetersi “inspiro, espiro”, sincronizzandovi con il respiro. Potreste, inoltre, ascoltare i suoni della natura per rilassarvi, come la pioggia o il mare.

    La posizione non è importante, ma meditare e praticare lo zen significa fare della meditazione in posizione seduta: ad esempio, nel buddismo, è usuale meditare da seduti e la posizione più conosciuta è quella a fiore di loto, simbolo di purezza e armonia cosmica.

    A cosa si pensa quando si medita

    Infine, a cosa si pensa quando si medita? A nulla! Occorre, infatti, calmare la mente e allontanare i pensieri: quando un pensiero affiora la mente, semplicemente osservatelo e mettetelo da parte, tornando a concentrarvi sul vostro respiro o sul mantra.

    È importante, però, che non combattiate i pensieri: potrebbe accadere di distrarsi, ma non vi preoccupate, perché l’importante è riportare la vostra mente dove vogliate che sia.