Come scegliere l’orologio da parete [FOTO]

da , il

    Come scegliere l’orologio da parete? Sono tante le idee originali e speciali da poter realizzare grazie alla propria fantasia o da acquistare direttamente presso negozi oppure online. Gli orologi da appendere ai muri sono dei veri e propri complementi d’arredo da scegliere con cura e attenzione e che, soprattutto, non possono mancare da ogni casa che si rispetti. L’orologio è un oggetto che ha affascinato, da sempre, intere popolazioni: si tratta di uno strumento che, grazie al suo particolare meccanismo, riesce a registrare e catturare, in qualche modo, lo scorrere del tempo. Come è facile immaginare, esistono orologi di diverse forme, colori e stili. Come fare, quindi, per scegliere proprio quello che fa per voi? Ecco alcune idee originali e preziosi consigli per scegliere l’orologio da parete con successo.

    Come scegliere l’orologio da parete: le stanze della casa

    La prima cosa da fare, per scegliere il giusto orologio da parete, è quella di pensare alla stanza della casa per la quale dobbiamo comprare questo utile oggetto. Se la stanza in questione è la cucina, sarebbe opportuno optare per delle versioni tradizionali e dall’estetica essenziale che abbiano, magari, numeri grandi – meglio se neri su fondo bianco – delle cornici in acciaio inossidabile e una protezione frontale in vetro. Che dire, poi, del soggiorno? In questo caso, si potrebbe pensare a uno stile più accattivante che si abbini all’arredamento della zona living: vanno bene sia orologi classici e dal gusto antico che prodotti innovativi e moderni dalle forme particolari, come il modello di Pintdecor con una cornice in foglia d’argento decorata a mano. Per la stanza dei bambini, si potrebbe optare, invece, per orologi da parete che siano colorati e divertenti, magari caratterizzati da animali o personaggi di favole e cartoni animati: un esempio è proposto da Zoo Timers di George Nelson per Vitra.

    SCOPRI COME VERNICIARE IL LEGNO

    Come scegliere l’orologio da parete: tipologie

    Esistono, poi, diverse tipologie per gli orologi da parete. Qualche esempio? L’orologio da parete planisfero è un’opzione originale per chi ama viaggiare: si tratta di una cartina geografica in acciaio inox di Carluccio Design by Marco Carluccio, che ha i quadranti in varie città del mondo. L’orologio da parete a pendolo è, invece, una delle scelte più diffuse e dal sapore vintage, così come quello a cucù con la tradizionale casetta: un esempio è quello del modello realizzato da Magis. C’è, poi, l’orologio da parete in legno – materiale che ha sempre il suo fascino – che si abbina a un arredamento classico o total white: un esempio è il modello Kangourooo di Diamantini & Domeniconi. Esistono anche gli orologi da parete minimal, adesivi e senza cornice – ad esempio, c’è il Maxiclock Albero Orologio Legnomania – orologi in ceramica – come quelli offerti da Thun – e orologi da parete più economici, ma ugualmente di qualità come quelli IKEA. Non siete ancora soddisfatti? Allora, non dimenticate di sfogliare la nostra fotogallery per scoprire molti altri orologi da parete e idee originali per la casa.

    CONSIGLI PER REALIZZARE OROLOGI CON IL RICICLO CREATIVO