Come sbiancare i capi ingialliti

Tutti i consigli, i trucchi utili e rimedi della nonna migliori per sbiancare al meglio i capi ingialliti.

da , il

    Come sbiancare i capi ingialliti. Come ridare tono e lucentezza ai capi bianchi che, complice il tempo, i lavaggi ripetuti e molte volte errati, l’esposizione al sole e le scarse attenzioni hanno una spiacevole patina giallognola. Con l’aiuto di alcuni trucchi, qualche vecchio rimedio della nonna e i soliti preziosi alleati facilmente reperibili in casa, come l’aceto o il bicarbonato. Ecco tutti i consigli perfetti allo scopo.

    Una crema pretrattante

    Come per le macchie, anche quando il nemico da sconfiggere sono aloni giallognoli e perdita di lucentezza del bianco dei capi, meglio pretrattare. Ma non con un detersivo a caso. Il consiglio è di preparare un mix fai da te perfetto allo scopo, mescolando due cucchiai di bicarbonato, due cucchiai di sapone di Marsiglia a scaglie e un cucchiaio di detersivo liquido neutro. Amalgamato il tutto, non resta che strofinarlo sul tessuto da pretrattare con decisione, per poi passare al lavaggio in lavatrice, preferibilmente ad alte temperature.

    L’ammollo prima del lavaggio

    Pretrattare è la strategia vincente per combattere le macchie così come l’ingiallimento dei tessuti. Sai sfregando un mix dall’effetto sbiancante, sia preparando una soluzione ad hoc in cui mettere in ammollo i capi in questione. In particolare, può essere utilissimo l’aceto bianco, dall’azione sbiancante e igienizzante, pulente e antibatterica: riempire una bacinella abbastanza grande con acqua fredda, due manciate generose di sale grosso e mezzo bicchiere di aceto bianco, lasciare in ammollo l’indumento da sbiancare per tutta la notte, per poi lavarlo in lavatrice.

    Il trattamento in ammollo

    Altri alleati per sbiancare i tessuti ingialliti a colpi di ammollo sono il solito bicarbonato e l’aspirina. Il bicarbonato è da utilizzare in associazione a una buona dose di acqua calda, per lasciare in ammollo, prima del lavaggio in lavatrice, il capo ingiallito per almeno otto ore. Stesso discorso per l’aspirina: due pastiglie del medicinale effervescente in una bacinella piena di acqua e l’ammollo pretrattante è pronto.

    Il lavaggio giusto in lavatrice

    Dopo aver sfregato e lasciato in ammollo, insomma pretrattato a dovere, non resta che procedere con il lavaggio. Il lavaggio in lavatrice a temperature elevate, quando si tratta di capi bianchi da sbiancare, che merita un paio di possibili aggiunte. Due additivi perfetti allo scopo: l’aceto bianco, 250 ml da aggiungere prima del ciclo di risciacquo, e la borace, 60 g nel cassettino del detersivo prima dell’inizio del lavaggio in lavatrice.