Come riutilizzare l’acqua della pasta: tanti usi alternativi

Siete in cerca di alcuni usi alternativi per riutilizzare l'acqua di cottura della pasta? Ecco alcuni semplici e preziosi consigli su come riutilizzarla, risparmiando.

da , il

    Come riutilizzare l’acqua della pasta – Siete in cerca di tanti usi alternativi per poter riutilizzare l’acqua di cottura della pasta? Il riciclo è una pratica nata anticamente: a dimostrarlo sono alcuni scritti di Platone che ne parlano – risalenti al 400 a.C. – oltre a diversi studi archeologici, grazie ai quali è emerso come diversi materiali venissero riciclati per dar loro nuova vita, in un periodo durante il quale le risorse scarseggiavano ed occorreva andare avanti con ciò che si aveva. Con il passare del tempo, si è persa un po’ questa ottima abitudine ma, grazie al riciclo, è bene ricordare che è possibile attingere alle risorse che abbiamo per risparmiare ed evitare anche di utilizzare prodotti dannosi per l’ambiente e la salute. Ecco alcuni semplici e preziosi consigli su come riutilizzare l’acqua della pasta.

    Come riutilizzare l’acqua della pasta: in cucina

    L’acqua di cottura della pasta può essere utilizzata per allungare i condimenti troppo densi. Anche come brodo può essere molto utile: potete, infatti, aggiungere delle erbe aromatiche per preparare minestre o zuppe. Dovete fare delle cotture a vapore? Trasferite l’acqua in una nuova pentola e posizionate il cestello per la cottura a vapore di verdure che manterranno i propri nutrienti. Se, invece, dovete preparare l’impasto di pizza, pane e via dicendo, potete aggiungere l’acqua della pasta evitando di aggiungere del sale.

    Come riutilizzare l’acqua della pasta: in casa e in giardino

    L’acqua, si sa, è una risorsa preziosa che non va assolutamente sprecata. Perché non utilizzare l’acqua di cottura per lavare i piatti, posate, bicchieri, pentole ed altre stoviglie del genere? L’acqua calda aiuterà a rimuovere le incrostazioni, sgrassando. Anche per annaffiare le piante e l’orto, l’acqua della cottura della pasta è perfetta: lasciatela raffreddare ed utilizzatela, trasferendola in un annaffiatoio.

    SCOPRI COME RENDERE L’ACQUA FRIZZANTE

    Come riutilizzare l’acqua della pasta: per la persona

    L’acqua della pasta è ricca di sali minerali ed amido, quindi potete utilizzarla per fare un impacco per capelli da applicare prima dello shampoo e da lasciare agire per circa un quarto d’ora prima di lavare i capelli che saranno, così, più morbidi. Grazie alle sue proprietà emollienti per la presenza dell’amido, l’acqua di cottura della pasta potrà essere utilizzata – aggiungendo anche delle gocce di olio essenziale di lavanda o di eucalipto – anche per un pediluvio serale che sia rinfrescante e rilassante, in special modo per chi soffre di gonfiore alle gambe.

    Dolcetto o scherzetto?