Come risolvere il cubo di Rubik: il tutorial

da , il

    Tutorial per risolvere il cubo di Rubik

    Come risolvere il cubo di Rubik? Domanda ricorrente soprattutto tra gli ex adolescenti che tra gli anni ottanta e novanta hanno perso ore cercando di far combaciare colori e tasselli, girando e rigirando le facce di quell’attrezzo ludico che, secondo molti, aveva un tocco infernale e diabolico. Ecco il tutorial e alcuni consigli utili per uscire vincitori nella “battaglia” con il cubo di Rubik che, per molti, dura da alcuni decenni.

    La teoria più accreditata che ha dato una soluzione, con precisi algoritmi, mosse e passaggi, a questo rompicapo a forma di cubo dalle facce colorate è datata 1980 ed è stata studiata da David Singmaster. Si tratta del metodo a strati. Banalizzando e riassumendo, in pratica, il segreto sta nel risolvere il cubo, più che faccia dopo faccia, strato dopo strato. Partendo dal primo strato, per poi passare agli altri due.

    Qualche numero per capire di cosa si tratta o, meglio, quali sono i protagonisti veri del cubo di Rubik che meritano un po’ di attenzione. Questo rompicapo, inventato nel 1974 dal professore di architettura ungherese Erno Rubik, che può vantare il primato come giocattolo più venduto della storia è composto da: 6 facce; 6 centri; 3 strati; 6 colori; 12 spigoli; 8 angoli.

    Si comincia dal primo strato, quindi, dove prima si forma una croce con i tasselli bianchi e poi si uniforma il tutto, poi si passa al secondo strato, partendo dagli spigoli, e si conclude con il terzo, con una serie di mosse, che vanno dal girare uno strato in senso orario al muovere l’altro strato di 90 gradi. Provate a seguire le istruzioni, passo dopo passo, spiegate nel video e a risolvere, con l’aiuto delle immagini esplicative, il cubo di Rubik!

    SCOPRI I GIOCHI DA TAVOLO PIU’ DIVERTENTI E ORIGINALI