Come ridurre i rischi di casa con le piante

da , il

    Ognuno di noi, quasi la totalità delle persone, tra le mura di casa si sentono sicuri e protetti. Quale ambiente migliore della propria abitazione per sfuggire al pericolo del mondo fuori? Ma le insidie all’interno delle mura domestiche sono comunque molte. I rischi che si corrono sono per lo più dovuti ad accorgimenti non presi o distrazioni di diversi tipi. Il rischio di respirare aria tossica o viziata non sono nulle. Se ad esempio l’abitazione non è isolata per bene dal suolo, si rischia il passaggio nella struttura di gas inodori ma comunque dannosi per i polmoni, presenti nella roccia sottostante.

    Anche nel caso di disattenzione verso sostanze come vernici o isolanti non riposti con attenzione, possono diffondere nell’aria sostanze pericolose per il nostro organismo. La naftalina presente negli armadi è a lungo tempo tossica, per non parlare del rischio di inalazione di monossido di carbonio, ossido e biossido di azoto derivante dalle cucine a gas con difetti di combustione. Inoltre lasciare locali predisposti alla presenza di vapore acqueo come cucina e bagno, se non areati con la giusta prontezza, potrebbero dare vita alla creazione di muffa sui muri che rilascia spore che non fanno sicuramente bene alla salute. Prodotti per combattere questi pericoli esistono ma per assurdo potrebbero risultare altrettanto pericolosi.

    Possiamo però trovare una soluzione naturale a questi problemi: posizionare nell’ambiente casalingo delle piante, potrebbe ridurre il rischio di avvelenamento dell’aria di una percentuale che varia dal 50% al 96% oltre che ristabilire la giusta umidità nell’aria. Per eliminare quasi totalmente i problemi derivati da un cattivo funzionamento delle cucine a gas, possiamo posizionare in questa stanza piante come la dracena, la felce, l’edera, la lingua di suocera, i crisantemi o la palma, che assorbono il monossido di carbonio e il biossido d’azoto. Un ficus nella stanza che dal garage porta in casa, può servire per ridurre l’inquinamento da benzene.

    E’ quindi consigliato informarsi prima di comprare piante da appartamento, in modo da poter unire il fattore estetico a quello funzionale, mantenendosi in salute.