Come riciclare l’acqua del condizionatore

Come riciclare l'acqua del condizionatore? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli sul riciclo dell'acqua demineralizzata.

da , il

    Come riciclare l’acqua del condizionatore? Con l’estate arriva anche il caldo; puntuale, purtroppo, come un orologio svizzero: spesso, questo è davvero insopportabile, in special modo quando si tratta di caldo umido. Molte persone trovano, quindi, inevitabile dover ricorrere a ventilatori, climatizzatori e deumidificatori per cercare di sopravvivere alle lunghe giornate estive. Chi utilizza il condizionatore sa, certamente, che questo produce dell’acqua, ma perché gettarla via? Il riciclo è, infatti, qualcosa che dovremmo riscoprire sia in segno di rispetto verso l’ambiente che ci circonda e del mondo in cui viviamo che per la nostra salute e il risparmio che consegue dal riutilizzo di sostanze esauribili. Purtroppo, tra le cattivi abitudini, c’è spesso quella di gettar via l’acqua che viene raccolta dai condizionatori di casa, ma questa è possibile usarla in molti modi diversi. Come, però? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli per riciclare l’acqua del condizionatore con successo, evitando inutili sprechi e salvaguardando l’ambiente.

    1. Stirare

    L’acqua prodotta dai condizionatori non può essere utilizzata per bere ma, essendo acqua demineralizzata – proprio come quella che si acquista al supermercato – può essere utilizzata per stirare: non sprecherete acqua e preserverete il vostro ferro da stiro, evitando che si formi del calcare.

    CONSIGLI PER STIRARE MEGLIO

    2. Fare il bucato

    L’acqua del condizionatore può essere riciclata e utilizzata anche per fare il bucato e lavare i capi di abbigliamento più delicati. In tal caso è, però, consigliabile filtrare l’acqua e assicurarvi che questa sia batteriologicamente pura: certamente, dovrete eseguire la pulizia dei filtri del condizionatore e raccogliere l’acqua all’interno di una tanica igienizzata.

    CONSIGLI PER LAVARE IL BUCATO IN LAVATRICE

    3. Irrigare le piante

    Le piante grasse non necessitano di acqua con minerali disciolti al suo interno, quindi potrete utilizzare l’acqua del climatizzatore per innaffiarle, aggiungendo solo un po’ di acqua di rubinetto. L’acqua demineralizzata va bene anche per piante acidofile come la gardenia, l’azalea, le ortensie, la camelia, i rododendri e simili.

    CONSIGLI PER CURARE LE PIANTE GRASSE

    4. Scaricare il WC

    In mancanza di acqua diretta a casa, potreste utilizzare l’acqua raccolta dal climatizzatore per scaricare il WC.

    CONSIGLI PER PULIRE IL WC CON I RIMEDI NATURALI

    5. Pulire casa

    Ovviamente, l’acqua prodotta dal climatizzatore può essere utilizzata per la pulizia di casa. Perché sprecare acqua di rubinetto per le faccende domestiche, quando potreste versare l’acqua demineralizzata in un contenitore con spruzzino o in un secchio, aggiungendo del sapone di Marsiglia liquido, dell’aceto, del limone, del bicarbonato, del sale o il mix di ingredienti naturali che preferite per lavare le stanze di casa, inclusi i vetri delle finestre?

    SCOPRI COME PULIRE LE FINESTRE DI CASA

    6. Lavare l’automobile

    Allo stesso modo, l’acqua demineralizzata può essere usata per lavare l’automobile: non è, infatti, necessario ricorrere all’acqua di rubinetto. È possibile utilizzarla anche per rimboccare l’acqua del radiatore o della vaschetta dei tergicristalli.

    CONSIGLI PER PROFUMARE LA MACCHINA IN MODO NATURALE

    7. Curare i capelli

    L’acqua del climatizzatore è ottima da usare anche per la pulizia e la cura dei capelli. Come? Versate il quantitativo di acqua che vi serve all’interno di una pentola e fatela riscaldare alla temperatura che preferite per poter lavare il cuoio capelluto come sempre, usando shampoo e balsamo: l’acqua demineralizzata, infatti, non danneggerà i capelli come può accadere con l’acqua del rubinetto ricca di calcare.

    8. Igienizzare la rubinetteria

    L’acqua prodotta dal climatizzatore va bene anche per igienizzare la rubinetteria presente sia in bagno che in cucina: essa non causerà, infatti, la formazione di calcare.

    9. Riempire gli umidificatori per termosifoni

    L’acqua demineralizzata può essere utilizzata per riempire gli umidificatori per termosifoni: questi vengono utilizzati per umidificare e migliorare così l’aria di casa, quando i caloriferi sono accesi.

    SCOPRI COME SFIATARE I TERMOSIFONI

    10. Creare un sapone liquido fai da te

    Infine, potete utilizzare l’acqua demineralizzata per realizzare un sapone liquido fai da te. Come? Utilizzate un litro di acqua proveniente dal climatizzatore e tre cucchiai di sapone di Marsiglia in scaglie: agitate la soluzione per più giorni, fin quando le scaglie non si saranno sciolte del tutto e, così facendo, avrete un prodotto naturale e fai da te da utilizzare per le pulizie di casa.

    SCOPRI GLI USI DEL SAPONE DI MARSIGLIA

    Dolcetto o scherzetto?