Come pulire una stufa a pellet con i rimedi naturali

Come pulire una stufa a pellet con i rimedi naturali? Scopriamo di più in merito.

da , il

    Come pulire una stufa a pellet con i rimedi naturali? È opportuno procedere con la pulizia e la manutenzione della stufa a pellet per assicurarle un corretto e sicuro funzionamento e una più lunga durata. Ma quando procedere con il lavoro? Ciò che dovrete fare sarà, semplicemente, osservarne la combustione: quando la stufa a pellet inizierà a sporcare il vetro più velocemente e a produrre più residui del solito, vorrà dire che sarà giunta l’ora di armarsi di pazienza e tanta buona volontà. Come procedere, dunque? Ecco alcuni preziosi e semplici consigli per pulire una stufa a pellet con successo, utilizzando dei rimedi naturali efficaci.

    Eliminare i residui

    Il primo passo è quello di aprire la camera di combustione per potere eliminare i residui di pellet, che vi si trovano all’interno. Rimuovete le parti mobili all’interno della stufa a pellet: solitamente, si tratta di taglia-fiamme e braciere, ma potrebbero non essere presenti delle componenti estraibili da estrarre per via del modello. Svitate anche le due farfalline che si trovano ai lati per estrarre le piastre di ghisa facenti parte del bruciatore.

    Utilizzare un’aspirapolvere o panni asciutti

    Una volta che avrete fatto tutto ciò, potete dare il via alla reale pulizia della stufa a pellet: utilizzate dei panni asciutti o l’aspirapolvere per aspirare via tutta la sporcizia e le polveri presenti nella camera di combustione e nel cassetto di raccolta dei residui. Dopo aver fatto questo, rimuovete l’anello di stoffa presente sotto le piastre di ghisa e tirate la linguetta nera che vedrete verso sinistra, in modo tale da rimuovere lo sportellino e poter pulire la zona dei motori.

    Procedere con la sostituzione

    L’anello di stoffa presente sotto le piastre di ghisa andrà rimosso per pulire al meglio la stufa. In genere, se lo avete utilizzate soltanto per un anno, potete semplicemente girarlo; altrimenti, dovrete sostituirlo con uno nuovo.

    Sfruttare la funzione automatica

    La maggior parte delle stufe a pellet è dotata, poi, di un tasto che vi permetterà di effettuare una semplice manutenzione: ciò dipende dai modelli ma, se la vostra stufa è dotata di questa funzione automatica, non dovrete fare altro che spegnere la stufa e schiacciare il pulsante per procedere con una veloce e automatica pulizia.

    SCOPRI LE STUFE A PELLET DI DESIGN

    Aspettare che sia fredda

    Naturalmente, prima di procedere con la pulizia della stufa, dovrete aspettare che sia fredda, così come tutti i suoi componenti.

    Scegliere il giusto combustibile

    Optate per del combustibile di qualità: un pellet scadente potrebbe, infatti, produrre dei fumi nocivi per quello che può essere considerato un elettrodomestico, a tutti gli effetti.

    Evitare l’acqua

    Per una maggiore sicurezza, sarebbe opportuno pulire sempre la stufa a pellet, evitando il contatto con l’acqua e l’utilizzo di detergenti aggressivi e contenenti sostanze chimiche dannose per l’ambiente e la nostra salute. Meglio scegliere l’aspirapolvere – come suggerito prima – o utilizzare dei panni asciutti. Potete inumidire leggermente il panno, eventualmente, soltanto per pulire il vetro esterno e quello interno.

    Leggere il manuale

    Infine, non dimenticate che è sempre meglio leggere bene il manuale dell’apparecchio e chiedere consiglio all’installatore in merito alla corretta manutenzione e alla pulizia della stufa a pellet.

    CONSIGLI PER PULIRE IL CAMINO