Come pulire le fughe

Ecco alcuni consigli utili su come pulire le fughe dei pavimenti e delle pareti, per un ambiente pulito e ordinato.

da , il

    Di seguito troverai alcuni consigli utili su come pulire le fughe, un problema molto diffuso che rischia di compromettere l’estetica di una stanza. La fuga è lo spazio che si trova fra una piastrella e l’altra. Utilizzate per conferire elasticità al pavimento ma anche per renderlo visivamente più bello, vengono solitamente realizzate con dello stucco bianco o grigio, a seconda della pavimentazione scelta. Quando si sporcano compromettono l’estetica dell’intera stanza: è quindi molto importante pulirle, anche se richiede un pò di tempo. Ecco allora come fare.

    Quando

    Le fughe del pavimento e delle pareti devono essere pulite almeno una volta al mese. In questo modo, lo sporco non si incrosterà e sarà molto più facile svolgere il lavoro. Ovviamente le fughe dei pavimenti si sporcano molto più di quelle delle pareti, quindi potrebbe essere sufficiente lavare queste ultima anche solo una volta ogni due mesi.

    Con il vapore

    Se le fughe non sono troppo scure e sporche, potrete pulirle con il vapore. Utilizzate un elettrodomestico che porti l’acqua a 100° gradi e, con il beccuccio in dotazione, pulite le fughe, seguendo la loro sagoma. Se il materiale lo consente, potete anche pre-trattare le fughe con dell’ammoniaca, passando successivamente al lavaggio con il vapore.

    Con il bicarbonato

    Gli usi del bicarbonato sono davvero infiniti e lo si può impiegare questa volta, anche per pulire le fughe. Sappiate però che ci vorrà molto tempo e molta pazienza, per ottenere l’effetto desiderato. Mettete in una bacinella dell’acqua calda con due o tre cucchiai di bicarbonato e applicate la soluzione sulle fughe delle pareti. Lasciate agire per dieci minuti e strofinate le fughe con un spazzolino da denti. Se si tratta di un pavimento potrete versare direttamente l’acqua con il bicarbonato sulla superficie, lasciare agire per dieci minuti e strofinare con lo spazzolone del pavimento.

    Con l’acqua ossigenata

    Utilizzate l’acqua ossigenata a 130 volumi, disponibile in tutte le ferramenta, per pulire le fughe di casa. Indossate dei guanti di gomma, perchè il prodotto può irritare la pelle. Applicate l’acqua ossigenata su tutte le fughe, aiutandovi con uno spazzolino e sciacquate abbondantemente con acqua calda.

    Con l’aceto

    Un rimedio naturale per pulire le fughe è l’aceto. Se le fughe non sono troppo sporche, potrete realizzare una soluzione di acqua calda e aceto bianco, da applicare con l’aiuto dello spazzolino o di una paglietta. Dopodichè sciacquate il tutto con acqua molto calda, per eliminare i residui.

    Dolcetto o scherzetto?