Come pulire la porcellana

da , il

    Come pulire la porcellana

    Come pulire la porcellana? La porcellana è un materiale molto delicato che va, quindi, trattato con particolare cautela. Come tutte le cose, anche la porcellana necessita di pulizia, ma occorre prestare molta attenzione per evitare rotture o incrinature: occorre, ad esempio, evitare sbalzi di temperatura dell’acqua tra lavaggio e risciacquo, così come prodotti abrasivi o detersivi troppo forti, in quanto questi possono rovinare le decorazioni presenti sugli oggetti di porcellana. Come fare, quindi? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli per la pulizia della porcellana.

    La pulizia della porcellana con il limone

    Limoni

    Esistono dei rimedi naturali, in grado di pulire perfettamente la porcellana e garantirne, al tempo stesso, il suo perfetto mantenimento. Quali? Immergete la porcellana all’interno di acqua fredda e il succo di uno o due limoni – i cui usi alternativi sono diversi - ma non lasciate l’oggetto immerso troppo a lungo, perché i colori potrebbero sbiadirsi.

    Lavare la porcellana nella lavastoviglie

    Lavastoviglie

    È sconsigliato lavare la porcellana nella lavastoviglie, a meno che non sia presente un’icona che garantisca questo tipo di pulizia: ad ogni modo, generalmente, sono solo le porcellane non decorate – oppure quelle con decori sottosmalto e nello smalto – che possono essere lavate all’interno della lavastoviglie. La teiera e le tazze non vanno mai lavate con questo elettrodomestico, ma è preferibile sciacquarle con acqua calda.

    Eliminare le macchie di tè e di caffè

    Tazze di tè

    Parlando ancora di teiere e tazze, per eliminare le macchie di tè, potete procedere strofinando con della carta da cucina – che sia leggermente inumidita – e del bicarbonato di sodio, dai mille usi. Lo stesso procedimento, ad esempio, è utile anche contro le macchie di caffè.

    Pulire la porcellana con il sale

    Sale

    Avete presente quella sgradevole patina gialla, che può formarsi sulla porcellana? Per eliminare l’ingiallimento in questione, vi basterà ricorrere a del sale fino da cucina: inumidite il sale con acqua fredda e applicatelo direttamente sulla porcellana, strofinando delicatamente. Questo metodo può essere utilizzato, soprattutto, per i complementi d’arredo e gli oggetti da esposizione.

    Lavare la porcellana a mano

    Piatti

    Infine, in alternativa, per gli oggetti di porcellana da utilizzare in cucina, potreste usare anche una spugnetta e del semplice detersivo naturale per piatti. Gli oggetti più piccoli, invece, potreste immergerli in acqua tiepida con del sapone neutro: lasciateli in ammollo per circa mezz’ora per, poi, sciacquarli e asciugarli attentamente.