Come pulire la caldaia: manutenzione fai da te

da , il

    Caldaia

    Come pulire la caldaiaManutenzione fai da te della caldaia? Prima di tutto, è bene ricordare che il controllo dell’impianto è obbligatorio per legge: la manutenzione, infatti, deve rispettare le istruzioni dell’impresa installatrice o dell’azienda fabbricante e la caldaia deve essere, comunque, controllata per questioni di sicurezza. Cosa fare, invece, per quanto riguarda la manutenzione ordinaria alla quale possiamo pensare noi? La caldaia è un impianto di riscaldamento che manca dalle case di pochi e, con l’arrivo dell’Inverno, è bene essere attrezzati per tempo. Cosa fare, quindi? Ecco alcuni preziosi e semplici consigli sulla pulizia della caldaia e sulla manutenzione fai da te.

    Come pulire la caldaia: pulizia

    Se siete dei tecnici e fate parte di personale specializzato, oltre al controllo obbligatorio per legge della caldaia, potete effettuare la pulizia anche voi stessi. Mano ad un panno, un pennello medio, alcool ed una bomboletta spray d’aria compressa: spegnete la caldaia estraendo sia la manopola dell’accensione che quella della regolazione della fiamma; successivamente, sganciate il pannello – spingendolo dal basso verso l’alto – e, con il pennello e lo spray ad aria compressa, pulite il bruciatore. Con un panno imbevuto di alcool, pulite le pareti e l’ugello alle sue estremità: vedrete, infatti, delle parti nere di fuliggine e del calcare. Infine, riagganciate il pannello ed inserite nuovamente le due manopole; ripristinate la fiamma pilota premendo sul tasto apposito ed aprite il rubinetto dell’acqua calda per controllare che funzioni tutto come si deve. Non dimenticate di effettuare lo spurgo dei termosifoni per eliminare l’aria ed anche l’acqua con le scorie.

    CONSIGLI PER PULIRE IL CAMINO

    Come pulire la caldaia: accorgimenti

    Oltre a tutto ciò, anche per i non esperti, è possibile seguire alcuni piccoli accorgimenti per allungare, il più possibile, la vita della nostra caldaia. Quali? Prima di tutto, dobbiamo prestare attenzione alla pressione dell’acqua del nostro impianto di riscaldamento, perché potrebbe portare dei problemi al funzionamento della caldaia: se la pressione è, infatti, troppo bassa, i radiatori fanno fatica a riscaldarsi; controllate, dunque, la pressione dell’acqua. Anche il calcare è un problema, perché può causare dei blocchi. Cosa fare? Se ne siete capaci, potete controllare voi stessi la pompa e la presenza o meno di calcare. Non dimenticate di tenere sotto controllo anche il termostato e le valvole di chiusura ed apertura delle tubazioni: queste dovrebbero, infatti, essere utilizzate periodicamente per evitare il nascere di incrostazioni e simili.

    Come pulire la caldaia: consigli

    Ricordate che è bene effettuare il controllo della caldaia prima dell’arrivo del freddo, in modo tale da essere preparati per l’Inverno. Se, invece, ancora non avete installato una caldaia, prediligete un’installazione su balconi per evitare l’esalazione dei gas tossici in casa. Infine, non dimenticate di controllare la batteria al litio, che permette il mantenimento in memoria dei dati della caldaia.