Come pulire il soggiorno: dal divano al tavolo

La pulizia di casa non va trascurata e non va dimenticata neanche quella del soggiorno. La pulizia di questa stanza può riguardare, ad esempio, il divano, il tavolo, i muri, il parquet, la moquette, il pavimento in marmo, i tappeti, la TV, i lampadari, le tapparelle, le tende, le finestre e le porte. Come pulire, quindi, il soggiorno con i rimedi naturali fai da te ed ecologici? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli.

da , il

    Come pulire il soggiorno: dal divano al tavolo

    Come pulire il soggiorno: dal divano al tavolo? La pulizia e l’igiene non devono mai mancare in casa, in modo tale da garantire la salute di chi ci vive e preservare la durata degli oggetti che abbiamo. La pulizia del soggiorno può riguardare il divano, il tavolo, i muri, il parquet, la moquette, il pavimento in marmo, i tappeti, la TV, i lampadari, le tapparelle, le tende, le finestre e le porte ed è consigliabile effettuarla con una certa periodicità. In vendita, è possibile trovare diversi prodotti contenenti, però, alcune sostanze chimiche dannose per l’ambiente e per la salute; motivo per cui sarebbe meglio evitare il loro utilizzo e optare, invece, per i rimedi naturali fai da te ed ecologici. Come fare, dunque? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli da seguire per i lavori di casa, riguardanti la pulizia del soggiorno.

    Come pulire i muri

    La pulizia dei muri del soggiorno non va trascurata, perché è una delle prime cose che si notano entrando in una stanza. Come pulire i muri, quindi? Per pulire i muri, sono diverse le soluzioni da poter attuare: inumidite un panno pulito con 700 millilitri di acqua, due cucchiai di acqua ossigenata, due cucchiai di bicarbonato di sodio e due cucchiai di sale fino; oppure, utilizzate acqua calda e sapone di Marsiglia – utile anche per pulire la carta da parati, nel caso fosse presente sui muri – o bicarbonato di sodio con una spugna sulla superficie da trattare. Una volta seguiti questi consigli per pulire le pareti di casa, non dimenticate di asciugare la parte che avrete lavato, utilizzando un phon, così da eliminare l’umidità in eccesso.

    Come pulire il parquet in modo naturale

    Se il pavimento del vostro soggiorno è realizzato con il parquet, è importante sapere come trattare questo tipo di materiale senza rovinarlo. Come pulire il parquet in modo naturale e lucidare il legno opaco, macchiato o graffiato in modo ecologico? Per pulire il parquet, utilizzate 10 gocce di olio essenziale di limone, tea tree, eucalipto, lavanda o pino ogni 4 litri di acqua, così da disinfettare e profumare la superficie. In alternativa, utilizzate un semplice panno in microfibra inumidito con acqua tiepida o tè verde per raccogliere la polvere e lucidare il parquet, oppure 4 litri di acqua in 50 millilitri di aceto bianco e un cucchiaio di sapone di Marsiglia in scaglie o un cucchiaino di succo di limone e un cucchiaio di olio d’oliva da utilizzare con un panno per la pulizia.

    Come pulire la moquette di casa

    E se non avete il parquet, ma la moquette? Come pulire la moquette di casa? Tra i metodi efficaci da usare per pulire la moquette, ci sono l’amido di mais, l’amido di riso, il sale grosso o il bicarbonato di sodio, i quali sono utili per eliminare le macchie d’unto dalla superficie e assorbire i cattivi odori: cospargete sulla superficie da trattare, lasciate agire qualche ora ed eliminate il tutto, aiutandovi con una spazzola.

    Come pulire il marmo

    Se il vostro pavimento è in marmo, invece sarà possibile farlo splendere con i rimedi naturali con successo. Come pulire e lucidare il marmo macchiato, ingiallito o opacizzato del pavimento? Per pulire il marmo, un semplice panno in microfibra o un aspirapolvere sono la soluzione migliore per eliminare la polvere, ma potete utilizzare anche un po’ di acqua calda e pulita, senza dimenticare di asciugare la superficie pulita con un panno asciutto. Per lucidare il marmo opacizzato, invece, usate dell’acqua tiepida, tre cucchiai di bicarbonato di sodio, sei cucchiai di alcol e mezzo sapone di Marsiglia, oppure dell’acqua calda, un tappo di sapone di Marsiglia, mezzo bicchiere di sale e due cucchiai di bicarbonato di sodio o una buccia di mela da strofinare sulla superficie da trattare.

    Come pulire i tappeti

    Il bicarbonato di sodio, il sale grosso e l’amido di mais sono le soluzioni adatte per pulire i tappeti: sono, infatti, in grado di assorbire le macchie e i cattivi odori, se lasciati agire a sufficienza prima di eliminarli con una spazzola o con l’aspirapolvere. Oltre a questi consigli per pulire i tappeti, è anche possibile ricorrere alla pulizia a vapore, in grado di disinfettare e pulire con successo i tappeti di casa.

    Come pulire la TV

    Se nel soggiorno avete la TV, come fare? Come pulire lo schermo della TV in modo naturale? Per pulire lo schermo della TV, il rimedio più semplice ed efficace è quello del panno in microfibra, in quanto non rovina e non danneggia le superfici e rappresenta la soluzione migliore, se passato delicatamente e senza fare pressione. Prima di procedere con la pulizia, però, spegnete gli apparecchi e staccate la spina. In alternativa, per eliminare eventuali macchie, aloni o impronte sullo schermo, potete ricorrere ad una soluzione creata per metà da aceto bianco e metà da acqua distillata da spruzzare e passare con un panno in microfibra.

    Come pulire i lampadari in modo naturale

    Il lampadario è un complemento d’arredo che non può mancare dalle stanze di casa, in quanto serve per illuminare e ciò lo rende indispensabile. Ma come pulire i lampadari in modo naturale? Il lampadario può essere composto da varie parti. Come procedere, dunque, per pulire i lampadari? Per la parti in vetro, potete ricorrere all’aceto da diluire con dell’acqua tiepida. Per pulire l’ottone che, eventualmente, lo compone, ricorrete a del dentifricio da passare sulla superficie con un po’ di bambagia, oppure a dell’aceto caldo o a due cucchiaini di sale e due cucchiaini di limone in mezzo litro di acqua calda. Come pulire il cristallo? La pulizia del cristallo andrebbe effettuata almeno una volta al mese, magari utilizzando dell’aceto puro o diluito con dell’acqua tiepida, così da rendere il cristallo più brillante.

    Come pulire le tapparelle delle finestre

    Come pulire le tapparelle delle finestre di casa? Per pulire le tapparelle delle finestre, utilizzate del bicarbonato di sodio da sciogliere in acqua calda, prima di procedere alla pulizia degli infissi con un panno pulito. È possibile utilizzare anche dell’amido di mais nella quantità di due cucchiai da aggiungere a mezzo bicchiere di aceto bianco: questo prodotto vi aiuterà a sgrassare in modo efficace le superfici trattate. Potreste utilizzare l’aceto anche a solo, grazie alle sue proprietà igienizzanti in grado di eliminare anche i cattivi odori. Il sale grosso è un’ulteriore alternativa green a cui ricorrere per la pulizia delle tapparelle di finestre e balconi: scioglietelo in acqua tiepida e, con una spugna, procedete alla pulizia. Anche il limone, utilizzato a solo o mescolato a del bicarbonato di sodio, può essere in grado di rimuovere incrostazioni, sporco e macchie.

    Come pulire le tende in modo naturale

    In soggiorno, molti hanno anche delle tende. Come pulire le tende in modo naturale, quindi? Per pulire le tende e sbiancare i tessuti, ricorrete a del bicarbonato di sodio da aggiungere nella quantità di un paio di cucchiai in acqua tiepida e da lasciar agire per circa 30 minuti. L’aceto bianco è uno dei rimedi naturali più utili per lavare le tende: aggiungetene mezzo bicchiere ad ogni lavaggio a mano o in lavatrice.

    Come pulire le finestre

    Come pulire i vetri molto sporchi senza fatica? Come pulire le finestre? Per pulire i vetri molto sporchi e pulire le finestre di casa, realizzate una soluzione con 100 millilitri di aceto ogni 500 millilitri di acqua calda per disinfettare ed eliminare lo sporco; oppure, sciogliete un cucchiaio di sapone liquido ecologico in 500 millilitri di acqua fredda o tiepida. Per pulire le finestre di casa, utilizzate un cucchiaio di succo di limone da sciogliere in un litro d’acqua distillata e spruzzare sulle superfici da pulire.

    Come pulire le porte

    Come pulire le porte di casa? Mischiate del bicarbonato di sodio in acqua tiepida, oppure usate un limone da diluire in acqua tiepida o usate dell’aceto bianco. Ogni soluzione dovrà essere passata sulla superficie da trattare utilizzando un panno pulito e asciutto, così da pulire le porte di casa con successo.

    Come pulire il legno del tavolo

    In ogni soggiorno che si rispetti, c’è un tavolo attorno al quale riunirsi a mangiare e chiacchierare. Come pulire il legno del tavolo in modo naturale? Realizzate una soluzione con il succo di mezzo limone, un cucchiaino di sapone di Marsiglia liquido e 4 gocce del vostro olio essenziale preferito: inserite il tutto all’interno di uno spruzzino, agitate bene e procedete per pulire il legno in modo naturale.

    Come pulire il divano

    Infine, come pulire il divano in microfibra, tessuto, pelle o ecopelle? È possibile pulire divani e poltrone con i rimedi naturali. Per pulire il divano in microfibra, ma anche per pulire il divano in tessuto, usate prima l’aspirapolvere per eliminare la polvere presente sulla superficie e, successivamente, procedete con la pulizia della superficie con un litro di acqua calda e un bicchiere e mezzo di aceto di vino o di succo di limone e un cucchiaio da cucina di bicarbonato di sodio da passare con un panno. È possibile ricorrere anche alla pulizia a vapore. Per pulire il divano in pelle e per pulire il divano in ecopelle, ricorrete a del bicarbonato di sodio da lasciare in applicazione per circa 10 minuti e da raccogliere, successivamente, con l’aspirapolvere, oppure create una soluzione con acqua e aceto bianco da passare con un panno in microfibra su tutta la superficie.

    Dolcetto o scherzetto?