Come pulire il soffitto dalla muffa

Ecco tutti i rimedi e i consigli utili per sapere come eliminare la muffa dal soffitto in modo veloce ed efficace.

da , il

    W

    Come pulire il soffitto dalla muffa? Esistono alcuni metodi efficaci per liberarsi, una volta per tutte o almeno provarci, del problema della muffa. Un problema antiestetico che rischia di rovinare le pareti e i soffitti di casa, ma anche un problema che può avere contraccolpi pericolosi sulla salute. Infatti, è da sottolineare che la muffa è composta da una serie di microrganismi e spore potenzialmente dannosi per la salute che disperdendosi nell’aria finiscono per essere inalati. Ecco alcuni consigli e soluzioni utili.

    Controllare e prevenire

    Detergere strofinare muffa

    La prima cosa da fare è controllare l’estensione delle macchie di muffa e, se possibile, verificarne le cause e l’origine. Trattandosi del soffitto, infatti, potrebbe dipendere da un’infiltrazione di acqua o umidità legata a una perdita sul tetto, per esempio, che va riparata il prima possibile. Per quanto riguarda la prevenzione, invece, è fondamentale, per tenere alla larga la muffa dai muri e dai soffitti di casa areare spesso le stanze, evitando ristagni di vapore acqueo – per esempio dopo la doccia – ma anche facendo entrare il più possibile la luce naturale da porte e finestre. I panni non andrebbero fatti asciugare all’interno delle stanze, mentre bagno e cucina meritano un’attenzione in più con sistemi di ventilazione ad hoc o alleati per l’aerazione quotidiana – come le finestre – a disposizione.

    Gli alleati giusti

    antimuffa bicarbonato

    Contro la muffa, per eliminarne ogni possibile traccia da pareti e soffitto, esistono prodotti ad hoc, detersivi appositi da applicare nelle zone interessate. Ma esistono anche alcuni alleati naturali, alcune miscele perfette allo scopo. Si può puntare tutto, per esempio, su un mix di acqua e candeggina. Oppure su una ricetta più complessa che prevede come ingredienti l’acqua calda, l’acqua ossigenata a 40 volumi, il bicarbonato di sodio e il sale fino da cucina. Ottima alternativa anche la soluzione base di borato di sodio, dal potente potere disinfettante e igienizzante, aceto bianco e acqua calda.

    Come pulire

    Pulire muffa

    Qualsiasi sia la miscela prescelta, il consiglio è di metterla in un dispenser spray – ovviamente dopo aver mescolato il tutto a dovere – e spruzzarla sulla zona del soffitto colpita dalla muffa. Per fare questa operazione, meglio premunirsi di una scala, che consente di raggiungere il punto incriminato più facilmente, e di una protezione per bocca, naso, occhi e mani, cioè una mascherina, un paio di occhiali e dei guanti, giusto per evitare ogni rischio legato alla dispersione di spore nell’aria da parte della muffa. Dopo aver spruzzato il liquido anti muffa scelto e preparato ad hoc, non resta che attendere qualche minuto – meglio se almeno 40 minuti circa – che faccia effetto, per poi passare alla fase finale, quella che prevede l’impiego di un po’ di olio di gomito. Si strofina con forza con un panno o una spugna per eliminare ogni traccia residua di muffa e, se non basta, si passa all’utilizzo di una spazzola – anche un vecchio spazzolino da denti, per esempio, può essere perfetto.