Come pulire il divano in tessuto: i rimedi naturali e non

La pulizia del divano di casa non va trascurata, sia per questioni igieniche che per garantire una maggiore durata a questo pezzo d'arredo. Come pulire il divano in tessuto, in microfibra, o alcantara? Bicarbonato e vapore sono solo i più comuni tra i rimedi naturali e fai da te, ma le soluzioni per la pulizia del divano sono tante e dipendono dal tipo di tessuto e che sia un divano sfoderabile o meno. Scopriamo di più su come pulire i divani in tessuto.

da , il

    Come pulire il divano in tessuto: i rimedi naturali e non

    Come pulire il divano in tessuto può diventare un vero dilemma, i rimedi, naturali e non, a nostra disposizione sono tanti e può essere difficile capire quale sia il più adatto per la pulizia del divano di casa. Anche in vendita si trovano numerosi prodotti adatti a lavare il divano e i vari tessuti – ad esempio, per pulire un divano in tessuto bianco, in alcantara, in microfibra, in velluto, in stoffa o i divani sfoderabili – ma è sempre meglio optare per i cosiddetti “rimedi della nonna”, in quanto rispettosi dell’ambiente e della nostra salute: ad esempio, per pulire il tessuto del divano, è possibile ricorrere al bicarbonato, al semplice panno in microfibra o al vapore. Siete curiose di scoprire di più in merito al lavaggio dei divani? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli su come pulire i divani in tessuto efficacemente.

    Come pulire il divano in pelle ed ecopelle

    Come pulire il divano in pelle ed ecopelle non è difficile come può sembrare. Un rimedio fai da te, naturale e facilissimo per pulire il divano in pelle, consiste nell’usare:

    • Sapone di Marsiglia;
    • Panno morbido;
    • Acqua tiepida.

    Per la pulizia dei divani, ecco come dovrete procedere:

    1. Provate, prima di tutto, il seguente metodo in una piccola porzione di divano, che sia nascosta, così da non rischiare di rovinarne la pelle;
    2. Strofinate il sapone di Marsiglia, con un panno inumidito in acqua tiepida, e passatelo più volte sull’intera superficie da pulire;
    3. Risciacquate con un panno pulito e inumidito;
    4. Fate asciugare lontano da fonti di calore, la luce del sole o i termosifoni potrebbero rovinare la pelle.

    Un metodo alternativo prevede l’utilizzo dei seguenti ingredienti:

    • Bicarbonato di sodio;
    • Aspirapolvere;
    • Acqua tiepida;
    • Aceto bianco;
    • Panno in microfibra.

    Ecco come procedere per lavare il divano correttamente:

    1. Fate la solita prova in un angolo nascosto del divano;
    2. Mettete del bicarbonato di sodio sulla macchia da trattare;
    3. Lasciate che agisca per circa 10 minuti;
    4. Raccoglietelo con l’aspirapolvere;
    5. Passate su tutta la superficie un panno in microfibra, inumidito in una soluzione di acqua e aceto bianco;
    6. Fate asciugare.

    Infine, potreste passare dell’olio essenziale di eucalipto, menta, agrumi o tea tree oil per evitare il rischio di tarme e acari.

    Come pulire i divani sfoderabili

    Il divano è un complemento d’arredo fondamentale, sul quale trascorriamo molto del tempo che passiamo in casa, per questa ragione necessita di attenzioni particolari.

    Per quanto riguarda la pulizia del divano è chiaro che se si tratta di un divano sfoderabile sarà più semplice, perché il tessuto potrà essere lavato, comodamente, in lavatrice.

    Prima di procedere con il lavaggio però, non dimenticate di rimuovere la polvere dal rivestimento di stoffa sfoderabile, utilizzando una spazzola o l’aspirapolvere munita dell’apposito beccuccio.

    Infine non trascurate di leggere le etichette, in modo tale da non rovinare in alcun modo i tessuti. Ad ogni modo, questi non dovranno essere lavati ad alte temperature in lavatrice, altrimenti potrebbero restringersi.

    Come pulire i divani non sfoderabili

    Il lavaggio dei divani non sfoderabili non è altrettanto semplice ma è, ad ogni modo, possibile.

    Procuratevi il seguente occorrente:

    • Aspirapolvere;
    • Panno in microfibra;
    • Acqua tiepida;
    • Sapone di Marsiglia.

    Per il lavaggio dei divani non sfoderabili, non dovrete fare altro che agire come segue:

    1. Passate l’aspirapolvere con il beccuccio per rimuovere sporcizia e polvere, anche dalle fessure e dalle insenature;
    2. Procedete, dunque, con un panno in microfibra inumidito con acqua tiepida e del sapone di Marsiglia;
    3. Insistete sulle eventuali macchie presenti, più volte;
    4. Risciacquate con un panno pulito inumidito con acqua tiepida;
    5. Fate asciugare.

    Naturalmente, molto dipenderà anche dal tipo di macchia e di tessuto da trattare. Per proteggere al meglio il vostro divano non sfoderabile, considerate l’idea di utilizzare un copridivano che sia in pendant con la stanza e facilmente lavabile.

    Come pulire il divano in alcantara

    La morbidezza del tessuto è il vantaggio di avere un divano in alcantara, ma mantenerlo pulito è una sfida, sebbene non sia così difficile come può sembrare.

    Se vi state domandando come pulire il divano in tessuto di questo tipo, sappiate che con materiali che avete in casa potrete attuare una corretta pulizia fai da te:

    • Aspirapolvere;
    • 1 litro di acqua calda;
    • 1 bicchiere e mezzo di aceto di vino;
    • 1 panno in microfibra.

    Come pulire l’alcantara, dunque? Ecco come fare per ottenere dei divani in tessuto perfettamente igienizzati:

    1. Utilizzate l’aspirapolvere per rimuovere polvere, le briciole e quant’altro;
    2. Create un detersivo naturale ricorrendo ad 1 litro di acqua calda e ad 1 bicchiere e mezzo di aceto di vino;
    3. Passate la soluzione sull’intera superficie, con un panno morbido;
    4. Risciacquate con un panno umido e pulito;
    5. Fate asciugare.

    L’aceto rimuoverà le macchie e disinfetterà il divano in alcantara. Per profumare l’ambiente, potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale di lavanda o di sapone di Marsiglia.

    Per evitare la formazione di aloni, non dimenticate di provvedere all’asciugatura tramite un phon o avvicinando il divano, il più possibile, alla finestra, prestando attenzione alla luce diretta del sole che potrebbe far sbiadire i colori.

    Come pulire il divano in microfibra

    Tra i tutti i materiali esistenti, il divano in microfibra è il più facile da pulire: in linea generale, infatti, si tratta di un complemento d’arredo facilmente lavabile e, spesso, anche sfoderabile.

    Se avete bambini o animali in casa, si tratta sicuramente della scelta più giusta per un nuovo acquisto.

    Per pulire i divani in microfibra, vi servirà quanto segue:

    • Aspirapolvere;
    • Spazzola;
    • Acqua tiepida;
    • Panno in microfibra;
    • Sapone di Marsiglia;
    • Alcool chiaro.

    Ecco come pulire i divani in tessuto microfibra:

    1. Passate l’aspirapolvere per eliminare polvere, briciole e detriti vari, utilizzando il bocchettone apposito;
    2. Passate, su tutta la superficie, una spazzola pulita e asciutta;
    3. Leggete le istruzioni per il lavaggio più adatto, quelle riportate sull’etichetta del divano;
    4. In base a ciò che sarà indicato, procedete con un panno in microfibra strizzato con acqua tiepida e sapone di Marsiglia o alcool chiaro senza chiaro;
    5. Risciacquate con un panno inumidito e pulito;
    6. Fate asciugare.

    Se il divano dovesse essere sfoderabile, potrete procedere con un lavaggio delicato in lavatrice.

    Come pulire il divano in velluto

    Il velluto è un tessuto morbido, tanto bello dal punto di vista estetico quanto delicato. Per tale ragione, se a macchiarsi e a sporcarsi dovesse essere il divano di casa, la questione sarebbe un po’ complicata, soprattutto se il complemento d’arredo in questione non è sfoderabile. Per pulire il divano in velluto, procuratevi i seguenti ingredienti e materiali:

    • Spazzola con setole morbide;
    • Detersivo liquido per piatti;
    • Aceto bianco;
    • Acqua tiepida;
    • Panno in microfibra.

    Come pulire i divani in questo tipo di tessuto? Ecco il procedimento:

    1. Spazzolate il divano, per eliminare polvere, briciole e quant’altro;
    2. Mescolate la stessa quantità di acqua tiepida e aceto bianco;
    3. Bagnate le setole della spazzola nella soluzione creata;
    4. Strofinate il divano;
    5. In una bacinella di acqua tiepida, versate un po’ di detersivo per piatti;
    6. Immergete un panno morbido;
    7. Passatelo su aloni e macchie;
    8. Risciacquate con un panno pulito inumidito;
    9. Fate asciugare.

    Per l’asciugatura, potreste aiutarvi con un phon, ricordando di tenerlo ad una distanza di circa 15 centimetri.

    Come pulire il divano in tessuto con l’ammoniaca

    Se vi state domandando come pulire un divano in tessuto bianco, sappiate che la risposta è semplice: oltre ai rimedi naturali è possibile utilizzare dell’ammoniaca per pulire il tessuto del divano, ma come? Preparando una miscela adatta alla pulizia dei divani in stoffa. Oltre all’ammoniaca, ecco cosa serve:

    • 500 millilitri di acqua;
    • 2 cucchiai di ammoniaca;
    • 5 gocce di olio essenziale di eucalipto o della fragranza che è più di vostro gradimento;
    • Aspirapolvere;
    • Panno in microfibra.

    Ecco come pulire il divano in tessuto con l’ammoniaca:

    1. Passate l’aspirapolvere sulla superficie del divano, per eliminare polvere e sporcizia;
    2. Create la soluzione con l’acqua, l’ammoniaca e l’olio essenziale;
    3. Tale soluzione potrà essere passata sulle zone più sporche, sulle spalliere e sui braccioli del divano con un panno in microfibra;
    4. Risciacquate con un panno inumidito e pulito;
    5. Fate asciugare.

    Come pulire i divani in stoffa con il bicarbonato

    La scelta ideale per la pulizia in generale è quella che prevede l’utilizzo di ingredienti naturali, spesso presenti in tutte le cucine: ciò perché questa scelta è spesso la più efficace e anche la più salutare possibile. Come pulire i divani in tessuto, ad esempio? Per eliminare le macchie presenti sulla superficie del vostro comodo divano, potrete procedere con una miscela da realizzare con i seguenti ingredienti:

    • 1 litro di acqua tiepida;
    • 1 cucchiaio da cucina di bicarbonato di sodio;
    • Mezzo bicchiere di succo di limone o di aceto di vino
    • Panno in microfibra.

    Prima di procedere con la pulizia, però, testate il detergente naturale su una piccola parte del divano nascosta, così da non incorrere in brutte sorprese e, poi, procedete come segue:

    1. Mescolate insieme gli ingredienti sopra indicati;
    2. Passate la miscela su tutta la superficie del divano, aiutandovi con un panno;
    3. Risciacquate con un panno pulito e inumidito;
    4. Fate asciugare.

    Tra le proprietà del bicarbonato, c’è la capacità di sciogliere lo sporco incrostato; mentre, il limone e l’aceto vantano un effetto antibatterico e igienizzante.

    Come pulire il divano in tessuto con il vapore

    Infine, da non dimenticare è l’importanza dell’aspirapolvere e del vapore per la pulizia dei divani in tessuto. Come pulire il divano in tessuto, dunque? Ecco come procedere:

    1. Per prima cosa, è opportuno cercare di eliminare la polvere, utilizzando l’aspirapolvere con il beccuccio: così facendo, infatti, potrete raggiungere i punti più nascosi e sporchi come, ad esempio, le fessure tra i cuscini e i braccioli o tra i cuscini stessi;
    2. Una volta passata l’aspirapolvere lungo tutta la superficie del divano, lavorate con il getto a vapore allo stesso modo.

    Il vapore vi consentirà di igienizzare ed eliminare gli acari e ogni forma di sporcizia in modo del tutto naturale ed efficace, oltre che semplice.