Come pulire i taglieri in legno con i rimedi naturali

La pulizia dei taglieri in legno va effettuata spesso per motivi di igiene e salute. Questi utensili da cucina durano nel tempo e sono molto resistenti, ma possono agevolare la prolificazione di batteri. Come pulire i taglieri in legno con i rimedi naturali? Come dedicarsi alla loro pulizia? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli in merito.

da , il

    Come pulire i taglieri in legno con i rimedi naturali

    Come pulire i taglieri in legno con i rimedi naturali? Gli utensili in legno sono degli oggetti molto presenti nelle cucine: durano, infatti, nel tempo e sono resistenti, oltre che essere belli da vedere. Il legno è un materiale naturale poroso e questo gli conferisce un alto potere di assorbimento: per tale motivo, è meglio evitare di utilizzare detersivi chimici per lavarlo e igienizzarlo, in quanto contenenti sostanze dannose sia per la salute che per l’ambiente. Come dedicarsi alla loro pulizia, quindi? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli per pulire i taglieri in legno con successo, ricorrendo a rimedi naturali per i lavori di casa.

    Come lavare un tagliere in legno con il sapone di Marsiglia

    Come lavare un tagliere in legno con il sapone di Marsiglia? Per prima cosa, sciacquate i taglieri in legno con dell’acqua tiepida e, poi, insaponateli con il sapone naturale, strofinando con una spugna che sia delicata. Una volta che avrete terminato, sciacquateli nuovamente e riponeteli in posizione verticale, così da eliminare qualunque residuo di acqua ed evitare la formazione di muffa.

    In alternativa, potete grattugiare qualche scaglia di sapone di Marsiglia da sciogliere in mezzo litro di acqua calda: immergete al suo interno una spugnetta e pulite con energia l’oggetto in questione.

    Come eliminare i cattivi odori dal tagliere in legno

    Come eliminare i cattivi odori dal tagliere in legno? Se avete utilizzato il vostro tagliere per preparare del pesce o avete utilizzato su di esso delle uova e desiderate eliminare i cattivi odori che si sono formati, potete risolvere il problema ricorrendo a dei metodi naturali efficaci, ovvero al sale e al limone. Cospargete di sale il vostro tagliere e strofinatelo con la metà di un limone, così da eliminare ulteriori residui alimentari e odori.

    In alternativa, potete inumidire la superficie dell’utensile e ricoprirla con del sale grosso; successivamente, immergete una spugnetta nel succo di limone e strofinate, energicamente, la superficie per una pulizia e igiene efficace.

    Per pulire ed eliminare i cattivi odori, è possibile ricorrere anche ad una soluzione di aceto e acqua calda, dall’azione disinfettante e pulente: applicate sulla superficie dell’aceto di vino bianco in acqua calda, strofinando con una spugnetta e sciacquando, abbondantemente.

    Come disinfettare il tagliere in legno

    Come disinfettare il tagliere in legno? Grazie ai rimedi naturali, è possibile svolgere anche un’azione igienizzante e disinfettante, semplicemente ricorrendo a limone e bicarbonato di sodio. Come fare? Versate del bicarbonato di sodio all’interno di una ciotola, aggiungete al suo interno anche del succo di limone e mescolate fino a formare un composto denso. Una volta fatto ciò, strofinate i taglieri in legno con questo composto, sciacquateli e fateli asciugare al sole, così da aumentare l’azione disinfettante.

    Infine, ricordate di pulire i taglieri in legno spesso e sempre dopo il loro utilizzo: ogni volta che tagliate un alimento su di essi, infatti, create delle piccole fessure all’interno delle quali si depositano batteri e residui di cibo. Non dimenticate che i taglieri non vanno lavati nella lavastoviglie e non ad alte temperature, perché il calore tende a spaccare il legno.

    Dolcetto o scherzetto?