Come pulire i pavimenti, dal laminato al cotto fino al marmo

La pulizia dei pavimenti di casa è una faccenda domestica da non trascurare. I pavimenti, che siano essi in ceramica, cotto, laminato, parquet, moquette o marmo, vanno curati e igienizzati a dovere. Come pulire i pavimenti? Ecco alcuni utili consigli e rimedi naturali per lavare i pavimenti sporchi, rovinati, macchiati e opachi con successo.

da , il

    Come pulire i pavimenti, dal laminato al cotto fino al marmo

    Come pulire i pavimenti, dal laminato al cotto fino al marmo? La pulizia può essere tanto noiosa quanto necessaria: questa va, infatti, eseguita con una certa periodicità per assicurare una buona igiene alla casa e per garantire la salute di chi vi abita, oltre che una maggiore durata degli oggetti posseduti. I pavimenti in ceramica, cotto, laminato, parquet, moquette e marmo sono maggiormente soggetti a sporcizia: quotidianamente, infatti, dopo una giornata fuori, portiamo a casa batteri e germi di ogni tipo. In vendita, esistono alcuni prodotti adatti alla pulizia di diverse superfici, ma questi prodotti contengono sostanze chimiche dannose per l’ambiente e per la salute. Per fortuna, ci sono diversi rimedi naturali a cui poter attingere per pulire i pavimenti sporchi, rovinati e opachi. Siete curiosi di scoprire di più in merito? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli per pulire i pavimenti ed effettuare dei lavori di casa con successo.

    I pavimenti in ceramica

    Pavimento in ceramica

    Come pulire i pavimenti in ceramica in modo naturale? I pavimenti in ceramica possono essere di diverso tipo: il pavimento in ceramica a pasta compatta – come le porcellane e il gres – può essere pulito, quotidianamente, utilizzando della semplice acqua calda, oppure realizzando una soluzione con 3 litri di acqua, 4 cucchiai di aceto e 4 cucchiai di alcool.

    Per quanto riguarda il pavimento in ceramica monocottura rovinato, questo può essere igienizzato a dovere, lavandolo con una miscela fatta con 3 litri di acqua, 4 cucchiai di aceto e 4 cucchiai di alcool.

    Da non dimenticare, inoltre, l’importanza della lucidatura per preservare la bellezza di questo tipo di pavimento, per cui – una volta al mese – aggiungete, alla miscela precedente, 3 cucchiai di cera liquida o cera d’api per ceramica, così da lucidare il pavimento in ceramica opaco.

    Come sgrassare il pavimento in ceramica della cucina? Potete strofinare, con una spugna, del sapone di Marsiglia e del bicarbonato di sodio le zone da smacchiare per, poi, sciacquare il tutto con uno straccio bagnato.

    In alternativa, potete creare una soluzione con 3 litri di acqua, 4 cucchiai di aceto, 4 cucchiai di alcool denaturato e 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia in scaglie.

    I pavimenti in cotto

    Pavimento in cotto

    Come pulire i pavimenti in cotto? Il cotto è un materiale pregiato che merita di essere preservato adeguatamente, così da assicurarne la bellezza e la durata nel tempo. Data la delicatezza del materiale con cui è composto, è consigliabile pulire il pavimento, velocemente, almeno una volta al giorno.

    Fortunatamente, il cotto si pulisce facilmente: passate una scopa o un panno antistatico per una prima pulizia per, poi, procedere con 3 litri di acqua calda, 1 bicchiere di aceto, 3 bicchieri di alcool e qualche goccia di detersivo per piatti, terminando con l’asciugatura con un panno asciutto e morbido.

    Come pulire il pavimento in cotto macchiato? Create una soluzione di acqua calda e bicarbonato di sodio che eliminerà le macchie presenti. Per le macchie più insistenti, versate del bicarbonato di sodio in polvere direttamente sulla superficie da trattare, lasciate in posa per due minuti e lavate con una spugnetta morbida, acqua e sapone di Marsiglia.

    Per proteggere il cotto, inoltre, andrebbero evitati gli sgrassanti troppo forti – come l’ammoniaca o la candeggina pura – perché questi agiscono in profondità, rovinando il pavimento alla base.

    I pavimenti in laminato

    Come pulire i pavimenti in laminato o finto parquet: i rimedi

    Come pulire i pavimenti in laminato o finto parquet? Il laminato o finto parquet è meno sensibile a graffi e macchie rispetto al parquet tradizionale, ma è ugualmente indispensabile pulirlo e curarlo correttamente: per farlo, potete utilizzare una scopa con setole morbide, un panno statico o un aspirapolvere con le spazzole, che vi aiuteranno a rimuovere la polvere in eccesso per, poi, proseguire con un lavaggio con aceto bianco o bicarbonato in acqua tiepida. Un’ottima alternativa è la pulizia a vapore.

    Da ricordare che vanno evitati i detergenti aggressivi – come la candeggina e l’ammoniaca – in quanto dannosi e causa di aloni opachi.

    I pavimenti in marmo

    Marmo pavimento

    Come pulire e lavare i pavimenti in marmo? Il marmo è una pietra delicata, per cui è necessario fare attenzione a non utilizzare sostanze che potrebbero rovinarlo. Potete lavare il marmo con della semplice acqua tiepida, oppure aggiungere 1 cucchiaio di sapone liquido ecologico o di scaglie di sapone di Marsiglia in ogni litro d’acqua da usare.

    Come pulire il pavimento in marmo macchiato? In questo caso, realizzate una soluzione con acqua, 2 cucchiai di bicarbonato di sodio, mezzo bicchiere di sale e 1 tappo di sapone di Marsiglia.

    Come sgrassare ed eliminare l’unto dal marmo? Potete applicare un composto in polvere con bicarbonato di sodio e fecola di patate o amido di mais: questo permetterà all’unto di essere assorbito.

    Come lucidare il pavimento in marmo opaco? Una volta pulito, potete sciacquare le superfici con acqua distillata e una pezza di lana, così da donargli l’originale lucentezza. Potreste anche creare una soluzione da spruzzare con 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio in 1 litro d’acqua da versare in un nebulizzatore. Il bicarbonato di sodio non va mai strofinato direttamente sul marmo per non graffiarlo.

    I pavimenti in moquette

    Moquette pavimenti

    Come pulire i pavimenti in moquette? L’amido di mais, l’amido di riso, il bicarbonato di sodio o il sale possono essere cosparsi sulle macchie, così da lasciarli agire ed eliminarli, successivamente, con una spazzola o un aspirapolvere: così facendo, infatti, assorbiranno le macchie fresche e quelle di unto.

    L’aceto bianco, nella quantità di 1 bicchiere, può essere utilizzato per pulire la moquette, se diluito in 1 litro di acqua e versato in un flacone spray.

    È, inoltre, consigliato l’utilizzo del vapore che, unito agli oli essenziali, rappresenta un’ottima soluzione: l’elevata temperatura del vapore, infatti, insieme alle caratteristiche degli oli essenziali renderanno la moquette pulita e profumata.

    I pavimenti in parquet

    Parquet pavimenti

    Come pulire i pavimenti in parquet? Il parquet realizzato in legno è molto delicato e la sua pulizia va effettuata delicatamente, prestando particolare attenzione ed evitando, dunque, l’utilizzo di detergenti aggressivi. 10 gocce di olio essenziale di limone, tea tree, lavanda, eucalipto o pino ogni 4 litri di acqua possono disinfettare e profumare il parquet, ovviamente utilizzati con un panno in microfibra.

    Anche il tè verde può essere usato per lucidare il parquet: usate una bustina 500 millilitri di acqua bollente, fate raffreddare e inumidite un panno per lucidare il pavimento.

    In alternativa, potete creare una soluzione con aceto e sapone di Marsiglia: versate 4 litri di acqua in 50 millilitri di aceto bianco e 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia in scaglie da usare con un panno per la pulizia.

    L’olio d’oliva può essere utilizzato in sostituzione della cera per lucidare, ovviamente insieme ad un panno pulito. Infine, anche 1 cucchiaino di succo di limone in aggiunta ad 1 cucchiaio di olio d’oliva può essere utilizzato a tal scopo.